Juventus, svolta in società: rilevate le quote, affare da 300 milioni

Si tratta di una fase storica molto particolare per la Juventus, che vive un periodo di transizione dopo il terremoto che si è abbattuto sul club l’anno scorso. Adesso arriva una ulteriore svolta a dir poco importante: sono state rilevate le quote con un affare complessivo da 300 milioni di euro.

Quello che è accaduto l’anno scorso per i bianconeri è stato a dir poco uno shock per tutto l’ambiente. C’è stato, infatti, prima un autentico terremoto societario con le dimissioni di tutti i dirigenti, a partire da Andrea Agnelli fino ad arrivare a Pavel Nedved. In più, come se non bastasse, ci sono stati tutti gli scandali successivi, vale a dire quello relativo all’inchiesta per il caos stipendi e quella, invece, relativa alle plusvalenze. Adesso, però, arriva una nuova svolta, dal momento che sono state rilevate delle quote per un massimo di 300 milioni di euro. Andiamo a vedere le ultime notizie che stanno arrivando a riguardo.

Juventus
Nella società della Juventus arriva la svolta: rilevate le quote per un affare da 300 milioni di euro complessivi

Svolta per i bianconeri: rilevate le quote

L’impero creato da Andrea Agnelli, a conti fatti, è durato a lungo e, per quanto sembrasse impossibile, si è sgretolato come un gigante dalle gambe di sabbia. Adesso il club subisce una nuova svolta dal momento che sono state rilevate delle quote.

Stando a quanto raccontato da “Il Sole 24 Ore“, infatti, Andrea Agnelli ha ceduto parte delle sue quote all’interno della società Giovanni Agnelli Bv alla Dicembre di John Elkann. Che, così, sale al 40% delle quote della scatola olandese. Il colosso in questione è valutato 10 miliardi ed il 3% circa di quote acquistate da Elkann sono costate 300 milioni.

Agnelli
In casa Juventus arriva una svolta importante per il futuro del club: rilevate le quote di Andrea Agnelli

Juventus, Elkann rileva le quote di Andrea Agnelli

Si tratta dell’ultimo tassello, in tal senso, della manovra di Andrea Agnelli, che si sta defilando sempre di più. Dopo questa manovra, John Elkann è salito al 40% delle quote della Giovanni Agnelli Bv. L’ex presidente della Juventus, dopo questa cessione di quote, è sceso dal 12 % alla soglia del 9 %. Insomma, da icona del calcio italiano e massimo esponente dell’intero movimento, Andrea Agnelli passa ormai ad un ruolo del tutto marginale all’interno della società che detiene la Exor. Anche per il mondo bianconero, a prescindere da quanto accaduto negli ultimi anni amari, si tratta di una svolta importante.

Impostazioni privacy