Jannik Sinner può sorridere: parole al miele, tifosi commossi

Jannik Sinner può finalmente tornare a sorridere per l’annuncio che lo riguarda da vicino: il tennista di Sesto ha un’ottima base su cui lavorare

Nonostante l’infortunio all’anca lo stia tormentando da tempo la strada davanti a lui è già bella che indirizzata. Una grandissima ex giocatrice ne è certa e tesse le lodi del lavoro portato avanti fino a qui dall’ultimo vincitore degli Australian Open.

Che gioia per Jannik Sinner
Annuncio super positivo su Jannik Sinner (WiggleSport – ANSA)

Sono tutti con il fiato sospeso per capire se alla fine a Parigi potrà giocare. Jannik Sinner si sta rimettendo in sesto presso il J-Medical di Torino, la struttura di proprietà della Juventus che gli sta mettendo a disposizione ogni cosa di cui ha bisogno in questo momento.

Un percorso di fisioterapia e allenamento specifico per venir fuori dal problema all’anca che lo ha colpito durante il torneo di Madrid. Nel Master 1000 in terra spagnola, il tennista italiano era arrivata non senza fatica ai quarti di finale, prima di alzare bandiera bianca contro Felix Auger-Aliassime. Il ritiro prima del match aveva fatto scattare l’allarme e il conseguente forfait agli Internazionali di Roma ha reso incandescente la situazione.

Le condizioni dell’anca di Sinner sono diventate di dominio pubblico e tutti i fan hanno iniziato a preoccuparsi in vista del prosieguo della stagione. La notizia positiva è che dopo tutti gli accertamenti svolti si è capito come non si tratti di qualcosa di congenito o relativo a patologia particolari, ma solo un infortunio traumatico, riportato a Madrid. Recuperare nel migliore dei modi possibili è fondamentale per non compromettere il futuro.

Sinner, le parole al miele di Francesca Schiavone: “Dovremmo prendere esempio da lui”

A parlare in termini entusiastici di Sinner, nonostante il momentaneo stop, è una che di vittorie Slam se ne intende, avendo riportato in Italia un Major nel 2010 dopo tantissimo tempo. Stiamo parlando di Francesca Schiavone, che in quell’anno si aggiudicò il Roland Garros, grazie ad un tennis splendido, da vera campionessa.

Francesca Schiavone esalta Sinner
Parole al miele per Jannik Sinner (WiggleSport – ANSA)

Intervista ai microfoni di Sky Sport, per parlare anche della nascita del suo “Schiavone team Lab”, un laboratorio che si occuperà di allevare e crescere i campioni del futuro, l’ex top-10 ha dichiarato: “Dopo Panatta c’è stato un lungo silenzio nel tennis italiano. Poi siamo arrivate io, la Pennetta, la Vinci e la Errani. Adesso ci sono questi giovani che ci stanno regalando uno splendido spettacolo”.

Francesca Schiavone poi aggiunge: “Jannik in particolare ha un approccio al tennis davvero encomiabile. Il suo modo di affrontare le partite deve essere d’esempio per tutti. Sia che giochi a Parigi, Roma, New York, è sempre un’espressione di ciò che hai allenato e di ciò che sei”.

Impostazioni privacy