Jannik Sinner, l’azzurro può esultare: Alcaraz ad un passo

Sinner è davvero stratosferico in questo momento e nulla sembra essergli precluso: adesso anche un dato relativo ad Alcaraz è ad un passo

Il tennista altoatesino ha trionfato anche nel Master 1000 di Miami, dimostrando una solidità spaventosa e una forza mentale invidiabile. Nessun calo e nessuna pressione anche contro Dimitrov e altri record stanno per arrivare.

Sinner batte tutti i record
La grandezza di Sinner senza fine (WiggleSport – ANSA)

Più forte di così non si poteva essere. Jannik Sinner è diventato semplicemente spaventoso dal finire della scorsa stagione all’inizio di questa. Il 2024 lo ha consacrato come giocatore più forte del mondo, anche se per ora nel ranking ATP è secondo dietro Djokovic. Grazie alla vittoria a Miami ha scavalcato Alcaraz per la piazza d’onore e si candida a futuro numero 1. In Florida lo abbiamo visto a livelli spaventosi, senza fare il minimo errore e senza passaggi a vuoto. La semifinale persa contro il fenomeno spagnolo a Indian Wells è stata messa nell’angolo e usata come spinta per migliorarsi.

La grandezza di Jannik è proprio quella di progredire sempre e di apprendere come una spugna. Ogni torneo sembra essere più forte e con più varianti nel proprio gioco, alzando di continuo l’asticella dove gli altri non possono arrivare. A farne le spese sono stati a Key Biscaine prima Medvedev (6-1, 6-2) in semifinale e poi Dimitrov (giustiziere di Alcaraz e Zverev), con il punteggio di 6-3, 6-1. In poco meno di due ore e mezza Sinner ha liquidato gli ultimi due turni prima di alzare il trofeo al cielo.

Sinner ha quasi ripreso Alcaraz: il numero di vittorie nei Master 1000 è spaventoso

Con il successo a Miami contro Dimitrov, Jannik Sinner ha raggiunto un altro numero semplicemente spaventoso: è arrivato a quota 41 successi nei Master 1000. Nessuno dei nati nel nuovo millennio ha saputo fare di meglio, ad eccezione di Alcaraz, fermo a quota 43. Sempre loro due al centro della sfida per nuovi record e molto presto anche per la prima posizione della classifica ATP.

Sinner ha quasi raggiunto un record di Alcaraz
Sinner ha numeri impressionanti come Alcaraz (WiggleSport – ANSA)

Sinner ha operato il sorpasso alle spalle di Djokovic e ora spera di immagazzinare più punti dello scorso anno sulla terra rossa, nove di solito non è andato benissimo.

La sensazione è che questo piccolo record di vittorie nei tornei più importanti sarà solo uno degli indici di valutazione per confrontare due campioni che sembrano davvero stratosferici. A 22 e 20 anni non possono che monopolizzare il circuito per molto, molto tempo, come fecero prima di loro Federer, Nadal e Djokovic.

Impostazioni privacy