Inter, bancarotta Zhang: cessione immediata

Steven Zhang ha riportato lo Scudetto a Milano, ma ora l’Inter non se la sta passando bene: ecco la possibile bancarotta del club nerazzurro, si vende subito

L’Inter è tornata alla ribalta negli ultimi mesi con la finale di Champions League persa contro il Manchester City e con il primo posto in classifica in Serie A. Ora però tanti problemi coinvolgono in prima persona anche il presidente Steven Zhang.

Inter bancarotta Zhang cessione immediata
Inter bancarotta Zhang cessione immediata, il motivo – Lapresse – wigglesport.it

 

Una settimana già decisiva per conoscere il futuro dell’Inter in campo e fuori. Ci sarà il derby d’Italia contro la Juventus per una serata da vivere in maniera passionale. Dopo tanti anni i nerazzurri proveranno a mettere il turbo vincendo uno scontro diretto fondamentale in ottica Scudetto. Attenzione alle sirene provenienti dalle banche più potenti del mondo: Zhang ha un debito da saldare entro fine anno. Ecco quello che potrebbe succedere per il futuro della società nerazzurra, che vuole continuare il percorso di crescita in maniera assoluta.

Inter, l’indiscrezione davvero decisiva: debiti a non finire

Una notizia rilanciata nelle ultime ore che ha provato così a stabilire la situazione economica del club nerazzurro. Zhang cercherà così di vederci chiaro al termine della stagione con la possibile bancarotta dell’Inter: ecco quello che succederà nei prossimi giorni.

Inter bancarotta Zhang cessione immediata
Inter bancarotta Zhang cessione immediata, il motivo – Lapresse – wigglesport.it

 

Secondo l’articolo pubblicato da James Horncastle su The Athletic, Zhang ha un debito di oltre i 300 milioni di dollari: inoltre, a maggio una delle società di Suning che controlla l’Inter dovrebbe ripagare un prestito ottenuto da Oaktree Capital, che è riuscito così a portare avanti il progetto nerazzurro. Un periodo negativo per lo stesso Steven Zhang che è seguito attentamente dalla China Construction Bank (CCBA), sesta banca più grande del mondo, a causa dei 250 milioni di dollari di debiti non pagati. L’udienza ci sarà a Milano nella giornata del 24 novembre, mentre l’esame dei debitori ci sarà Hong Kong il 28 novembre alle 10.

Ora tutto dipenderà da Oaktree che lavora da sostegno alle spalle dell’Inter: se Zhang non riuscirà a vendere o rimborsare il denaro, Oaktree potrà far valere il debito rilevando il club nerazzurro a maggio. In queste ore l’Inter proverà a lasciare fuori dal campo i problemi societari concentrandosi sul derby d’Italia contro la Juventus decisivo al massimo. Lo Scudetto resta l’obiettivo prioritario della compagine nerazzurra per riportare in alto il brand anche a livello internazionale dopo l’exploit avvenuto in questi lunghi anni.

Impostazioni privacy