Imola, clamoroso Verstappen: lo ha fatto in pista

Max Verstappen protagonista di un episodio davvero incredibile nel weekend di Imola: lo ha fatto davvero in pista

Non è un mistero che il Gran Premio di Imola risvegli ricordi nostalgici, perlopiù di grande tristezza e malinconia, nel cuore degli appassionati di Formula 1. Trent’anni fa Ayrton Senna ci lasciava in quel maledetto rettilineo del Tamburello.

Verstappen, il gesto è clamoroso
Tifosi scioccati: incredibile gesto di Verstappen (LaPresse) – Wigglesport.it

L’ex pilota della McLaren è stato celebrato prima del GP della domenica da Sebastian Vettel, che ha guidato la sua vettura in un momento di enorme commozione per i presenti e chi ha potuto assistere a quel toccante momento anche da casa. Ma in pista, poco dopo, lo spettacolo è andato in scena e a vincere ancora una volta è stato Max Verstappen.

Qualcosa sembra essere cambiato, però, rispetto al passato. Perché il tre volte campione del mondo con la Red Bull ha rischiato grosso, visto il passo incredibile della McLaren di Lando Norris che negli ultimi tre giri si è ritrovato a meno di un secondo dall’olandese.

Il talento di Verstappen ha però fatto la differenza e nonostante il warning per aver superato il numero di volte in cui è possibile ‘tagliare’ la pista, Max è riuscito nell’ennesimo capolavoro della sua carriera.

Per alcuni il quarto titolo mondiale è solo questione di mesi: il dominio delle Red Bull, seppur non più schiacciante come negli anni scorsi, è ancora sotto gli occhi di tutti.

Ma Verstappen è stato anche protagonista di un gesto che ha lasciato di stucco i tifosi presenti sugli spalti: un ‘messaggio’ assolutamente inatteso che nessuno si sarebbe aspettato di vedere dal numero uno al mondo.

Verstappen choc: lo ha fatto in pista

Una vittoria sofferta, uno spettacolo che però non ha visto – non in maniera diretta – coinvolto Charles Leclerc, che ha chiuso sul gradino più basso del podio. Ma c’è un altro momento pazzesco che riguarda Max Verstappen.

“I tifosi italiani?”, gli è stato chiesto alla fine della corsa, “è stato tutto fantastico, mentre passavo in pitlane mi applaudivano tutti”. Ma c’è stata un’eccezione che non è andata proprio giù all’olandese, che lo ha spiegato senza troppi giri di parole.

“Tranne uno, mi stava facendo qualcos’altro. A quel punto ho deciso di mostrargli il dito medio, e poco dopo mi ha applaudito”. Un siparietto tra lo scherzoso e lo sconvolgente, con il carismatico pilota della Red Bull che si è fatto – a suo modo – rispettare.

Impostazioni privacy