Hamilton, subito l’avvertimento alla Ferrari: “Non tocca a me”

È un inizio di stagione anonimo quello di Lewis Hamilton al suo ultimo anno in Mercedes e prima del suo approdo alla Ferrari nel 2025

Sembra quasi che stia compiendo un vero e proprio conto alla rovescia, Lewis Hamilton, segnando i giorni che mancano al suo attesissimo arrivo alla Ferrari. Il fuoriclasse inglese, vincitore di sette titoli mondiali di Formula 1 al pari di Michael Schumacher, sogna di chiudere la carriera alla guida della Rossa centrando l’agognato ottavo titolo iridato.

Di certo servirà una grande impresa, considerato quanto ampio sia il divario creatosi tra la Red Bull e i team rivali. È pur vero che la Rossa sia ad oggi la vettura più vicina, o forse è meglio dire meno lontana in termini di prestazioni sul giro, dalle macchina di Milton Keynes.

Hamilton avverte la Ferrari
Lewis Hamilton approderà in Ferrari nel 2025 (LaPresse) – Wiglesport.it

Serve ancora qualcosa, manca ancora un po’ al Cavallino Rampante per affiancare il team anglo-austriaco anche nelle prestazioni in gara. Forse quello di cui la Rossa avrebbe bisogno è un grande progettista, il tassello più importante per riuscire a raggiungere i vertici del Circus mondiale.

E non può essere un caso che da qualche settimana a questa parte stia circolando con sempre maggiore insistenza il nome di quello che viene considerato all’unanimità il migliore di tutti, il genio della progettazione. Stiamo parlando di Adrian Newey, l’ingegnere britannico che ha realizzato l’invincibile Red Bull di questi ultimi quattro anni.

Hamilton avverte la Ferrari: il suo annuncio lascia i tifosi senza parole

E a quanto pare i vertici di Maranello sembrano avere in effetti più chance di ingaggiare Newey rispetto alle scorse stagioni: i clamorosi dissidi interni al team di Milton Keynes potrebbero convincere il grande progettista a tentare un’altra avventura, magari proprio in Ferrari.

Newey lascerà la Red Bull
Il progettista inglese Adrian Newey (LaPresse) – Wigglesport.it

In passato l’ingegnere britannico non ha nascoso la sua ammirazione per il Cavallino, confessando che prima di ritirarsi a vita privata non gli sarebbe dispiaciuto affatto lavorare a Maranello. Un desiderio che ora il presidente John Elkann vuole realizzare per il prossimo anno.

Non sarà facile strappare Newey alla Red Bull, ma secondo Lewis Hamilton nulla è ormai impossibile, anzi: “Penso che la mia mossa abbia dimostrato come tutto sia possibile – le parole del fuoriclasse inglese riportate da motorsport-total.com –. Ma non tocca a me prendere questo genere di decisioni. Quest’anno correrò contro di lui, quindi non posso ancora dire nulla per il prossimo anno”.

Anche ad Hamilton piacerebbe parecchio lavorare a fianco di Newey e la Ferrari tra meno di dodici mesi potrebbe riunire entrambi allo stesso muretto. Sarebbero le basi per tornare a vincere a distanza di quasi vent’anni.

Impostazioni privacy