Hamilton non basta: Ferrari, il colpo che scuote la Formula 1

La Ferrari è disposta a tutto pur di diventare nei prossimi anni il team da battere in Formula 1. Ed Elkann prenota il prossimo super colpo

L’arrivo di Lewis Hamilton nel 2025 è solo il primo passo sulla strada della scalata ai vertici della Formula 1. Il clamoroso ingaggio da parte della Ferrari del quasi quarantenne pilota inglese sette volte campione del mondo ha scosso in profondità il mondo dell’automobilismo, ma a quanto pare non sarà l’unico grande colpo che Maranello intende mettere a segno.

Hamilton non basta
Hamilton e non solo alla Ferrari (LaPresse) – Wigglesport.it

Il presidente John Elkann ha in animo di costruire una squadra di altissimo livello e di grande valore, composta dai migliori ingegneri e tecnici in circolazione. Non si tratta di un progetto realizzabile in tempi brevissimi, ma l’intenzione del numero uno del Cavallino Rampante è ormai esplicita.

Non è un caso che dopo Hamilton un altro grande nome venga accostato con una certa insistenza alla Ferrari: il profilo di un professionista straordinario, un uomo in grado di garantire al team modenese di tornare presto ai vertici del Circus iridato.

Hamilton è solo l’inizio, la Ferrari tenta il colpo in casa Red Bull: i tifosi sognano ad occhi aperti

Negli ultimi tempi le possibilità che John Elkann vada a segno sono aumentate a dismisura, complice il caos che rischia di sgretolare la Red Bull campione del mondo in carica. Lo scandalo, a quanto pare più presunto che reale, che ha colpito il team principal Chris Horner, sembra il pretesto per scatenare una guerra intestina che covava da tempo sotto la cenere.

La scuderia di Milton Keynes, nonostante stia confermando la propria schiacciante superiorità in pista, lontano dai circuiti si sta trasformando ina una vera e propria polveriera. Le due fazioni venutesi a creare stanno dando vita a uno scontro senza quartiere in cui non si fanno prigionieri.

Adrian Newey verso la Ferrari
Adrian Newey ha rotto con Horner (LaPresse) – Wigglesport.it

Da un lato il super consulente Helmut Marko insieme ai due Verstappen, padre e figlio, dall’altro Chris Horner sostenuto dai proprietari della scuderia. In mezzo si trova una figura come Adrian Newey, artefice del miracolo Red Bull che voci di corridoio indicano come pronto ad andarsene sbattendo la porta.

Ed è qui che si può inserire a pieno titolo la Ferrari: grazie anche alla presenza di Hamilton il prossimo anno, Maranello sembra avere finalmente le carte in regola per strappare alla concorrenza il miglior progettista degli ultimi vent’anni, forse addirittura di sempre. Con Newey in squadra la Rossa potrebbe finalmente tornare competitiva ai massimi livelli e tornare ai fasti dell’era Schumacher.

Impostazioni privacy