Hamilton deve rassegnarsi, solo la Ferrari può impedirlo

I fan di Lewis Hamilton sono rimasti senza parole: c’è già un primo “verdetto” sul pilota della Mercedes

Il Mondiale 2024 di Formula 1 sarà il diciottesimo campionato con Lewis Hamilton ai nastri di partenza. Il campionissimo britannico ha compiuto 39 anni lo scorso 7 gennaio ma è ancora molto carico e determinato a tornare a lottare per il titolo.

Bernie Ecclestone critica Hamilton Mondiale F1 2024
Hamilton ha rinnovato per altri due anni con la Mercedes (Ansa) – Wigglesport.it

Il sette volte campione del mondo in F1 ha un contratto con la Mercedes fino al 2025 e il suo auspicio è che in questi due anni che rimangono la scuderia di Brackley possa mettergli a disposizione una monoposto in grado di competere con la Red Bull e con il suo rivale Max Verstappen.

Negli ultimi due anni Hamilton non ha praticamente mai impensierito il campione del mondo in carica e vincitore di tre titoli iridati consecutivi. Lewis non vince dalla penultima gara del Mondiale 2021. L’obiettivo è mettere fine a questo digiuno e, stando alle prime indiscrezioni sulla nuova Mercedes, dovrebbe trattarsi di un’impresa non impossibile.

Nonostante l’apparente crescita della Mercedes in molti non credono che il team di Brackley potrà davvero dare del filo da torcere alla Red Bull. Una posizione condivisa anche dall’ex numero uno della F1, Bernie Ecclestone, che ha espresso chiaramente la sua opinione in merito al prossimo Mondiale.

Hamilton ? C’è solo la Ferrari

Secondo Ecclestone, infatti, non sarà la Mercedes l’antagonista principale della Red Bull, bensì la Ferrari. Il 93enne ritiene che la scuderia di Maranello sia l’unica in grado di mettere i bastoni tra le ruote al team guidato da Christian Horner. Ecclestone scarta completamente la Mercedes. Per l’ex boss della F1 il problema non è solo la vettura, comunque non all’altezza della Red Bull, ma anche chi la guida.

Ecclestone pronostico Mondiale F1 Ferrari Mercedes
Ecclestone ‘snobba’ Hamilton: l’ex boss della F1 non ha dubbi (Ansa) – Wigglesport.it

Nell’intervista rilasciata alla Bild, Ecclestone parla anche di Hamilton. e sostiene che ormai Lewis sia un pilota “rilassato con la carta d’identità non lo aiuta a pensare in grande. Bernie punta poi il dito anche verso George Russell, compagno di scuderia di Hamilton, evidenziando che finora si è rivelato “meno bravo di quanto pensasse“.

Pur citando la Ferrari come unica vera rivale, Ecclestone ha aggiunto nell’intervista che al momento la Red Bull ha la migliore macchina, il miglior team e anche il miglior pilota. Secondo l’ex capo della F1, infatti, Verstappen riuscirebbe a vincere il titolo iridato anche al volante di una Rossa, di una Mercedes o di una McLaren.

Impostazioni privacy