Ha sconfitto il tumore, torna da capitano: annuncio da brividi

Il ritorno in campo del capitano dopo essere riuscito a superare un male grave come un tumore ha commosso il pubblico.

Grazie allo sviluppo della medicina e alla ricerca che i team di medici e ricercatori svolgono quotidianamente, capita che atleti professionisti di vari sport siano in grado di riuscire a superare un male che spaventa sempre tanto come un tumore e possano tornare a svolgere la loro attività sportiva.

Ha sconfitto il tumore, torna da capitano: annuncio da brividi
La storia del campione che ha superato la malattia e ha ripreso a giocare ad alti livelli ha conquistato tantissimi tifosi (LaPresse – WiggleSport)

Nel mondo del calcio un esempio celebre di questi sfortunati episodi è quanto accaduto a Francesco Acerbi che ha dovuto sospendere la sua attività per alcuni tempi a causa di un tumore ad un testicolo. Per fortuna però il difensore è tornato e gioca ai massimi livelli con la maglia dell’Inter. Più di recente una sorte molto simile è capitata ad un altro grande campione, non nel mondo del calcio però, in quello del basket.

Italia, è tornato: “E’ un onore per me”

Uno dei volti principali della Nazionale Italiana di pallacanestro è Achille Polonara, cestista che – dopo oltre quattro anni all’estero – è tornato la scorsa estate in Italia per giocare con la Virtus Bologna. Ad ottobre però Polonara ha vissuto un vero dramma, gli è stata diagnosticata una neoplasia testicolare e così il cestista classe 1991 si è dovuto operare.

Il noto cestista dovuto quindi saltare diverse settimane di allenamenti e partite ma ora è tornato ai massimi livelli e ha indossato anche la fascia di capitano nella vittoria contro l’Ungheria degli azzurri per 62-83 in cui ha segnato 10 punti. Quando Datome mi ha comunicato la cosa sono rimasto sorpreso. È un onore. In tutta la mia carriera, tra giovanili e squadre di club, non ho mai fatto il capitano. Ho scelto di rompere il ghiaccio con la ma­glia pesante”, ha raccontato a La Gazzetta dello Sport.

Ha sconfitto il tumore, torna da capitano: annuncio da brividi
La storia del campione che ha superato la malattia e ha ripreso a giocare ad alti livelli ha conquistato tantissimi tifosi (LaPresse – WiggleSport)

Polonara ha ammesso che non sia stato facile vincere questa sfida: “Sono stati momenti di sconforto perché in 32 anni non ho mai dovuto affrontare un intervento chirurgico. A maggior ragione affrontare un tumore, settimane toste che ho superato con la mia positività, il mio ottimismo”. Tuttavia grazie ai suoi parenti non ha mai perso la speranza: “Sono credente e ho pregato. Insieme a questo è stato fondamentale l’aiuto di mia moglie, dei miei genitori, mio fratello e mia sorella”.

Infine nella medesima intervista l’ala grande della Virtus Bologna ha anche commentato il sogno Olimpiadi: “Siamo concentrati sul presente, ma ne abbiamo parlato. Ognuno sa quanto vale qualificarsi ai Giochi, per la carriera e per il Paese”.

Impostazioni privacy