Giudice Sportivo, UFFICIALE: la gara è da ripetere

Arriva la comunicazione ufficiale del Giudice Sportivo: niente sconti, la gara è da ripetere a porte chiuse

A poche ore di distanza dalla conclusione dei fatti, arriva la comunicazione del Giudice Sportivo che fa luce su quanto è accaduto durante l’ultima, burrascosa, giornata di campionato della Lega Nazionale Dilettanti (LND). La notizia ora è ufficiale e non ci potranno essere ulteriori cambiamenti, una vicenda che fa molto discutere.

Giudice Sportivo, la partita dovrà essere ripetuta
Partita dovrà essere ripetuta, la decisione del giudice (Pixabay) – Wigglesport.it

Non è la prima volta che si parla di episodi violenti durante le partite dilettantistiche. Questo è purtroppo un problema molto grave e che le autorità non riescono a debellare, malgrado le pene, sia contro le società che contro gli stessi tifosi, siano aumentate di molto nel corso degli ultimi anni.

L’ultimo episodio ha caratterizzato, in negativo, lo scontro tra due realtà della Prima Categoria toscana. La partita tra Valdichiana e Nuova Società Polisportiva Chiusi non si è disputata interamente per via del comportamento di un gruppo di tifosi, protagonisti di una rissa molto violenta sugli spalti. Il Giudice Sportivo, accertate le dinamiche dell’evento, ha inflitto pene a entrambe le società.

Rissa in tribuna: partita da ripetere e multa alle società

Per colpa di pochi tifosi la gara tra Valdichiana e Nuova Società Polisportiva Chiusi – andata in scena lo scorso 28 gennaio sul campo comunale di Marciano (Arezzo) – non si è potuta disputare fino in fondo. Il direttore di gara ha ritenuto di sospendere il match negli ultimi minuti, a causa del comportamento di almeno quindici tifosi che hanno provocato una rissa molto violenta, che stava degenerando sempre più, tanto che uno di essi ha ricevuto un pugno al volto.

Prima Categoria, rissa in tribunale: partita si dovrà giocare di nuovo
Prima Categoria, partita dovrà essere ripetuta (LaPresse) – Wigglesport.it

Letto il referto arbitrale, il Giudice Sportivo ha riferito che tre calciatori della squadra ospite, non identificati dall’arbitro, hanno scavalcato il recinto e si sono uniti alla rissa sugli spalti. A causa del momento concitato, il direttore di gara ha mandato le squadre negli spogliatoi per evitare che altre persone si unissero agli scontri. La partita è stata sospesa al minuto 43 del secondo tempo, mentre la Valdichiana era in vantaggio grazie alla rete di Brilli.

Il Giudice Sportivo ha disposto che la gara verrà disputata di nuovo a porte chiuse e ha comminato alle due società una multa di 500 euro. Alla Nuova Società Chiusi, inoltre, è stata inflitta un ulteriore multa di 300 euro per non aver impedito a tre dei propri tesserati di scavalcare la recinzione unirsi alla rissa.

Impostazioni privacy