Formula 1, Hamilton distrutto: la notizia che fa felice Verstappen

Il duello tra Hamilton e Verstappen prosegue anche a distanza: l’ultima notizia non farà piacere al pilota Mercedes

Di lotte avvincenti come quella che ha consegnato il primo titolo di campione del mondo a Max Verstappen nel 2021 ce ne sono state poche in Formula 1. Non si sa, ancora, se abbiano sancito il primo passo dell’olandese per battere i record che Lewis Hamilton, contro cui gareggiava, ha totalizzato negli anni ma possiamo dire che l’olandese è già a buon punto.

Hamilton Verstappen paragone Graham Watson
Lewis Hamilton – Verstappen, un paragone continuo in Formula 1 (LaPresse) – Wigglesport.it

Il pilota della Red Bull, infatti, da allora è riuscito a laurearsi campione per altri due anni – l’ultimo senza avversari -, mentre l’inglese della Mercedes è stato costretto a cedere il passo al suo rivale, più giovane e quindi con molta più carriera davanti da poter riuscire nell’intento di battere lui e insidiare anche i primati di Schumacher.

Diversissimi in tutto e per tutto, sia nello stile di guida, sia nel modo in cui approcciano alla gara, sia nelle battaglie extra circuito che portano avanti, non si può dire che Hamilton e Verstappen sono dei grandi amici, anzi.

Watson contro Hamilton: così elogia Verstappen

Il tema della rivalità tra Max e Lewis è stato trattato anche da Graham Watson, capo delle operazioni di gara della Formula 1 ed ex team manager della Toro Rosso, primo team in cui ha gareggiato Verstappen.

In una recente intervista ripresa da FormulaPassion, Watson, dopo aver sottolineato il talento incontestabile di Hamilton, non gli ha risparmiato un attacco diretto: “È coinvolto in così tante cose che la gente si chiede se sia un pilota di Formula 1 o no. Lewis è un brand, Max è un pilota di Formula 1″. 

Hamilton Verstappen paragone Graham Watson
Verstappen ‘vince’ su Hamilton: il manager non ha dubbi (LaPresse) – Wigglesport.it

Sono parole che non possono far piacere al sette volte campione del mondo, anche perché Watson – che ha visto crescere da vicino Verstappen – aggiunge: “Non studia come Max”, il quale, a detta dell’ex team manager si trova spesso al simulatore o su un kart anche quando non è impegnato in F1.

Di Verstappen, Watson apprezza le qualità non solo in macchina, ma anche la sua mentalità di ferro: “Suo papà Jos ha inculcato a Max che la prima cosa da fare è distruggere il proprio compagno di squadra”. L’obiettivo per l’olandese è infatti quello di “essere l’uomo attorno al quale ruota tutto il team.” A giudicare dai fatti, Verstappen la lezione l’ha proprio imparata.

Impostazioni privacy