Formula 1, Ferrari agguerritissima: guanto di sfida a Verstappen

La scuderia di Maranello è pronta a giocarsi finalmente il Mondiale con la Red Bull di Verstappen: il 2024 deve essere l’anno del riscatto

La Ferrari sta pianificando nel migliore dei modi la vettura della prossima stagione con l’idea di mettere in condizione Sainz e Leclerc di poter dire la loro contro il tre volte campione del mondo. Vasseur ha le idee chiare a riguardo.

Ferrari agguerrita con Verstappen
La Ferrari vuole battere Verstappen (WiggleSport – ANSA)

La Formula 1 è tornata ad essere noiosa in questo 2023 a causa della Red Bull. Location fantastiche, autodromi sempre pieni, grande spettacolo ma pochissima bagarre per il successo. La scuderia di Milton Keynes si è aggiudicata 21 delle 22 gare in calendario, con Verstappen che addirittura ne ha portate a casa la bellezza di 19. Veramente troppo schiacciante la superiorità della RB19 per creare appeal tra il pubblico.

Liberty Media vuole che altri team possano inserirsi nella lotta e per questo il 2024 si preannuncia molto più equilibrato. La Ferrari dal canto suo sta lavorando sodo per avere a disposizione una vettura perlomeno come quella del 2022, capace di portare a casa 4 GP. Frederic Vasseur sa di poter contare su due piloti molto affidabili e di talento come Sainz e Leclerc e con loro può davvero puntare in alto.

L’imperativo per battere Verstappen è quello di mettergli pressione e costringerlo a lottare, come avvenne nello spettacolare campionato del 2021, con il successo ai danni di Lewis Hamilton solo all’ultima curva del Gran Premio di Abu Dhabi.

Ferrari, Vasseur suona la carica: l’obiettivo è mettere pressione alla Red Bull di Verstappen

Vasseur sta spingendo al massimo i suoi uomini nella progettazione della monoposto 2024, sperando di trarre il massimo vantaggio dalle qualità espresse negli ultimi due anni. La velocità di punta della SF-23 con il carico aerodinamico della F1-75. Sarebbe un mix perfetto con cui dare l’assalto alla Red Bull di Verstappen. Anche perché se messo sotto pressione anche l’olandese può sbagliare. Di questo ne è assolutamente convinto il team principal della Ferrari, che ha espresso questo concetto in una recente intervista.

Vasseur suona la carica in Ferrari
La Ferrari lancia il guanto di sfida a Verstappen (WiggleSport – ANSA)

Parlando a gpblog.com, l’ex numero uno dell’Alfa Romeo ha spiegato: “Il nostro problema è che, come tutti, abbiamo commesso più errori quando eravamo sotto pressione. Max non ha avuto mai pressione, perchè tolte le prime tre gare ha preso poi il largo”. 

Vasseur poi aggiunge“A Singapore, ad esempio, Verstappen e la Red Bull hanno sbagliato qualcosa a livello di set-up, ma eravamo troppo lontani ormai per metterli sotto pressione”. Insomma batterli si può a patto di restare vicini e a tiro in campionato sino all’ultima parte della stagione.

Impostazioni privacy