Ferrari, è saltato tutto: ha detto no

I tifosi della Ferrari sono rimasti senza parole nell’apprendere il retroscena sulla trattativa: il pilota ha fatto saltare tutto

La Ferrari è pronta ad affrontare la nuova stagione che prenderà il via con la presentazione ufficiale della nuova monoposto prevista per il 13 febbraio e proseguirà con i primi test in Bahrain. Quest’ultimi precederanno il primo Gran Premio previsto proprio sul circuito di Sakhir sabato 2 marzo.

Ferrari rifiuto Coulthard
Ferrari, poteva cambiare tutto (LaPresse) – Wigglesport.it

I tifosi sperano che per il primo weekend stagionale sia già tutto risolto con Charles Leclerc e Carlos Sainz riguardo il rinnovo di contratto di cui si scrive da tempo.  Nelle ultime settimane sono arrivate parecchie rassicurazioni in tal senso, ma finora non è stato ancora messo nero su bianco. Il timore è che le trattative vadano troppo per le lunghe con tutti i possibili imprevisti del caso.

D’altronde già in passato è accaduto che qualche pilota di spicco abbia deciso di dire no alla Ferrari. Nonostante ancora oggi la scuderia di Maranello rappresenti un’attrazione importante in Formula 1, qualche pilota ha avuto il coraggio di rinunciare a mettersi al volante della Rossa. Uno di questi è David Coulthard, ex pilota scozzese che ha guidato la McLaren negli anni di gloria del suo compagno di scuderia, Mika Hakkinen.

Ferrari, è saltato tutto: la verità del pilota spiazza i fan

Coulthard, oggi 52enne, è ricordato soprattutto per quell’incidente con la Ferrari Michael Schumacher a Spa che fece infuriare talmente tanto il campionissimo tedesco da spingerlo a recarsi al box dei rivali per cercare lo scontro fisico con lo scozzese (poi evitato dai meccanici dei due team).

Eppure, stando a quanto rivelato dallo stesso Coulthard, c’è stato un momento in cui l’ex pilota della McLaren avrebbe potuto dire sì al Cavallino Rampante. Nel podcast Formula for Success, Coulthard ha raccontato che Jean Todt, all’epoca Team Principal della Ferrari, gli ha sottoposto un’offerta contrattuale per passare a Maranello.

Ferrari rifiuto Coulthard
Coulthard ha rifiutato la Ferrari (Ansa) – Wigglesport.it

Coulthard ha rivelato di aver incontrato Todt a Parigi per discutere di questa opportunità. Tuttavia lo scozzese ha respinto la proposta perché la Ferrari avrebbe voluto che facesse da ‘scudiero’ di Michael Schumacher. Stando al suo racconto avrebbe dovuto far passare lo stesso Schumacher in gara se si fosse trovato davanti a lui. “Non potevo accettare di firmare qualcosa di diverso dalle pari opportunità“, ha detto l’ex pilota nel podcast.

Una garanzia che invece lo scozzese ha confermato di aver sempre avuto in McLaren, nonostante la presenza di un campione del mondo come Mika Hakkinen. “Mi è stata sempre data un’opportunità equa e paritaria per lavorare“, ha detto il 52enne, che poi ha rivelato un altro dettaglio molto interessante. La Ferrari è stata l’unica squadra con cui Coulthard ha parlato durante i suoi nove anni in McLaren.

Impostazioni privacy