F1, addio Red Bull: via subito, è bufera

La stagione in Formula 1 non inizia con il vento a favore della Red Bull, che sta affrontando un addio abbastanza spinoso.

La scuderia campione del mondo e dominatrice delle ultime annate è alle prese con una partenza quanto meno complicata. Il presente e il futuro della Red Bull ora è seriamente a rischio, c’è molta preoccupazione all’interno del team austro-inglese per le prossime decisioni in ballo.

Andrà via dalla Red Bull
La Red Bull è in crisi (LaPresse) – wigglesport.it

Il primo Gp in Bahrain sarà un banco di prova importante per la Red Bull, che da anni domina in Formula 1. La vettura nei test degli ultimi giorni ha convinto pienamente, Max Verstappen vorrà tornare subito alla vittoria e far capire a tutti gli altri piloti di essere sempre il numero uno.

Le sicurezze in pista fanno da contraltare al problema che sta vivendo la scuderia. La Red Bull è alle prese con una crisi interna importante, c’è un addio che fa discutere per il presente e un altro che potrebbe maturare nel prossimo futuro. Un problema di non poco conto che lascerebbe una grande incertezza proprio per il cammino in Formula 1 del team, gli obiettivi potrebbero ridimensionarsi a sorpresa.

Red Bull, un addio tira l’altro: i dettagli

Horner è stato ufficialmente scagionato, ma il danno d’immagine resta e di certo non sono contenti gli sponsor e tutti quelli che legano il proprio nome alla scuderia austriaca. Per questo le ultime non sono positive. Come riporta il Financial Times, ci potrebbe essere un addio ancor più clamoroso.

La Ford potrebbe rescindere l’accordo con la Red Bull, la società statunitense si era impegnata dal 2026 ad essere il nuovo partner dei motori della scuderia. Ci sarebbe, però, una clausola che consentirebbe una rescissione del contratto senza eccessive penali, la Ford potrebbe essere abbastanza contrariata da questo danno di immagine creato da Horner.

Red Bull nei guai con addio
Horner resta sempre nel mirino (ansa foto) – wigglesport.it

Il caso del team Principal sta diventando sempre più complicato da gestire. Un eventuale dietrofront della Ford sarebbe pesante da reggere per il futuro e anche i vertici della F1 chiedono una maggior chiarezza al team su questa vicenda.

L’esperto consigliere Helmut Marko ha spiegato come i tempi per chiudere questa vicenda potrebbero non essere brevi, Max Verstappen invece non ha preso le difese di Horner pubblicamente: questo già è un segnale su come la pensa il campione del mondo. La Red Bull, comunque vada, da tutta questa vicenda ne uscire indebolita o economicamente o comunque nella sua tranquillità.

Impostazioni privacy