Djokovic, la rivelazione lascia di sasso: lo ha fatto davvero

Una persona molto vicina a Djokovic ha svelato un retroscena abbastanza particolare sul suo conto. I tifosi non riescono a crederci

Il 2023 di Novak Djokovic è stato straordinario, il serbo ha raggiunto grandissimi successi. I numeri parlano chiaro, nonostante i 36 anni Nole è ancora il migliore. Le sconfitte contro Sinner hanno fatto male, ma il campione di Belgrado già pensa al futuro e a ciò che potrebbe accadere nel 2024. Il tennista non ha alcuna intenzione di fermarsi, ma vuole fare incetta di record.

Djokovic duro con i collaboratori
Djokovic e il suo “segreto” svelato (Wigglesport.it). ANSA Foto

Quando parliamo di Djokovic non si parla soltanto di un autentico fuoriclasse della racchetta, ma come testimoniano i suoi amici più cari anche di una personalità molto particolare: ecco il motivo.

Cosa ha fatto Djokovic?

Ennesima annata da incorniciare per Djokovic, con un 2023 all’insegna dei trionfi. L’unica nota dolente per lui è stata Wimbledon, dove un giovane ma infermabile Carlos Alcaraz ha sconfitto il gigante serbo compiendo un’autentica impresa. Portando il suo rivale anche a distruggere una povera e innocente racchetta dopo il quinto set, la quale gli è costata la bellezza di circa 7.000 euro.

Parliamo dunque di un carattere abbastanza particolare, ma che denota come alle volte nel genio altrui ci sia anche un pizzico di follia. A testimoniare ciò c’è anche una dichiarazione rilasciata nelle ultime ore da Goran Ivanisevic, colui che ormai da tempo allena l’eterno Nole.

Il coach ha reso noto un aneddoto molto particolare. Djokovic – come buona parte degli sportivi del suo livello – è a tutti gli effetti una sorta di azienda. Le vittorie generano posizioni agiate in classifica, contribuiscono ad arricchire il suo storico ma soprattutto generano profitti. Per un tennista che è considerato il migliore di sempre nel suo sport perdere non è contemplato.

Ivanisevic e il retroscena pazzesco su Novak
Ivanisevic svela il trattamento subito da Djokovic (Wigglesport.it). ANSA Foto

Ivanisevic ha svelato che – non troppo tempo fa – Nole è arrivato addirittura ad incatenare per tre giorni tutto il suo team. La dichiarazione è stata poi accompagnata da un sorriso. Goran ha parlato di unghia strappate e di un Nole disposto davvero a tutto per vincere, anche a incatenare il suo team. Parole tra ‘il serio e il faceto’ che mostrano quanto il tennista balcanico sia davvero molto competitivo.

Dichiarazioni clamorose, che testimoniano in un’accezione non proprio positiva come il tennista serbo sia il numero uno di sempre anche per via della sua fame di vittoria. Fame che, come si è potuto notare, lo ha portato a rendersi protagonista di gesti a dir poco incredibili. Tuttavia, lo stesso allenatore ha poi dichiarato che continuerà comunque a lavorare affinché Djokovic possa rendere al meglio.

Impostazioni privacy