“Classifica falsata”: Sinner, sta succedendo davvero. Esplode la bufera

La splendida affermazione del campione altoatesino a Melbourne non ha cambiato di una virgola le posizioni nel ranking ATP

La vittoria finale ottenuta a Pechino nello scorso ottobre – anzi, ad esser precisi l’approdo alle semifinali del torneo – ha consentito a Jannik Sinner di raggiungere la quarta posizione nella classifica mondiale, eguagliando così il best ranking raggiunto da Adriano Panatta nell’anno di grazia 1976. Lo stesso degli Internazionali d’Italia e del Roland Garros. Lo stesso che si concluse con la storica affermazione dell’Italia, trascinata dal tennista romano, in Coppa Davis.

Sinner, esplode la polemica per la situazione di classifica
Nonostante la vittoria in Australia, Sinner non migliora nel ranking (LaPresse) – Wigglesport.it

Dopo aver difeso la quarta piazza con un finale di stagione da urlo – Jannik a fine mese trionfò anche a Vienna battendo nell’ultimo atto sempre Daniil Medvedev, come già fatto in Cina – l’altoatesino consolidò la posizione con la finale alle Nitto ATP Finals di Torino, quando fu sconfitto da un Novak Djokovic in versione extra lusso.

Affacciatosi all’Australian Open 2024 con rinnovate speranze di poter migliorare il cammino che, nell’anno precedente, si interruppe per mano di Stefanos Tsitsipas in ottavi di finale, l’azzurro ha fatto bingo vincendo addirittura il torneo, guadagnando così tantissimi punti nel meccanismo dell’ATP che ‘premia’ chi si migliora rispetto alle stesse settimane della stagione precedente, e che ‘penalizza’ chi invece fa peggio di 12 mesi prima.

I più distratti, o forse sarebbe meglio dire i meno esperti sulla situazione del ranking nelle posizioni di vertice, avevano spontaneamente pensato che la vittoria finale sul cemento di Melbourne potesse regalare al nativo di San Candido anche un miglioramento nella posizione di classifica. Aspettative deluse. Con tanto di polemica che sta montando sui social.

Sinner resta quarto, ma la vetta si avvicina…

Col trionfo sul tennista moscovita nella finale della Rod Laver Arena ormai consegnata alla storia, Sinner ha guadagnato la bellezza di 1820 punti, frutto del balzo dalla precedente eliminazione in regime di ottavi di finale nel 2023, alla vittoria dell’anno successivo.

Sinner, esplode la polemica per la situazione nel ranking ATP
Jannik Sinner, il ranking è lo stesso di prima: tifosi perplessi (LaPresse) – Wigglesport.it


Anche Medvedev ha però incrementato non di poco il suo punteggio, incamerando 1210 punti, mentre Carlitos Alcaraz ne ha messi da parte 400 in più. L’unico ad aver visto scendere il suo progressivo è stato ovviamente Novak Djokovic, chiamato a difendere il successo dello scorso anno e protagonista di un decremento di 1200 punti a fine torneo.

Le posizioni nel ranking restano quindi congelate, coi primi 4 fermi nelle rispettivo ordine, ma con Sinner che ha messo un ‘Canyon di distanza’ tra sé e la quinta piazza, occupata da Andrey Rublev. Nonostante le perplessità di alcuni tifosi italiani, che pensavano che Sinner potesse scalare ancor di più le posizioni di vertice, il 22enne della Val Pusteria resta quarto. Ma con non poche possibilità, nell’immediato futuro, di puntare a superare tutti i suoi rivali in classifica.

Impostazioni privacy