Classifica ATP mai vista così: ribaltone totale

Dal ranking del circuito maschile emerge una novità che fa discutere: è la prima volta che succede nella storia del gioco

Ogni tanto, relativamente all’evoluzione di quel meraviglioso gioco chiamato tennis, i più nostalgici prendono la parola. E iniziano a raccontare aneddoti relativi alle battaglie tra John McEnroe e Bjorn Borg a Wimbledon, o agli infiniti scambi da fondo campo tra Guillermo Vilas e Mats Wilander.

Ribaltone totale nella classifica ATP. non era mai successo
Storico ciò che sta accadendo nel ranking ATP (LaPresse) – Wigglesport.it

Non mancano racconti riguardanti lo spettacolare gioco basato sul serve & volley tipico di tutti gli specialisti sull’erba, con una obbligatoria citazione per la scuola australiana, con esponenti di spicco capaci anche di vincere dei tornei del Grande Slam. Più in generale, gli appassionati non più giovanissimi rimpiangono alcune caratteristiche tecniche dei tennisti andate effettivamente un po’ in disuso. Tra queste, quella del rovescio ad una mano è diventata una vera e propria rarità.

A differenza del tennis femminile, dove il rovescio bimane ha preso il sopravvento da decenni – le uniche esponenti di un certo rilievo a fare il colpo ad una mano sola sono state, negli ultimi 35 anni, Steffi Graf e Justine Henin – nel circuito ATP il trend ha preso piede più lentamente. Ma inesorabilmente.

Nessuno dimentica le ere contrassegnate dal dominio di Pete Sampras e Roger Federer, e prima di loro di Ivan Lendl e Boris Becker: tutti campioni col rovescio ‘vecchia maniera’. E ancor prima di questi i citati duellanti di Wimbledon, nonché il magnifico Jimmy Connors. Il XXI secolo ha visto emergere prepotentemente il colpo bimane, con inevitabili riflessi sulla classifica ATP.

Il rovescio a una mano è sparito dalla Top Ten del ranking

Dalla graduatoria aggiornata a lunedì 19 febbraio emerge una novità clamorosa: nessun tennista che ancora si affida al rovescio ad una mano è presente nella Top Ten dei migliori del mondo. Il crollo di Stefanos Tsitsipas, scivolato in undicesima posizione, certifica il definitivo cambio di tendenza tra gli uomini. 

Allargando il discorso ai primi 30 del mondo, dietro al greco troviamo il bulgaro Grigor Dimitrov in 13esima posizione, mentre alla 26 ecco spuntare il nostro Lorenzo Musetti. Negli ultimi decenni, oltre al fuoriclasse svizzero, altri ottimi tennisti col rovescio ad una mano hanno calcato con successo i campi del circuito. Da Stan Wawrinka a Richard Gasquet passando per Dominic Thiem, i superstiti di un colpo ormai in via di estinzione hanno provato a ‘difendersi’ dall’inarrestabile tendenza.

Ribaltone totale nella classifica ATP. non era mai successo
Dominic Thiem, ultimo a vincere un Major col rovescio a una mano sola (LaPresse) – Wigglesport.it

Proprio il citato Thiem, che dovette fare 3 finali Slam prima di aggiudicarsi finalmente il suo primo titolo in un Major, è stato l’ultimo a vincere un torneo dello Slam (gli Us Open del 2020) portando sul campo un colpo bellissimo da vedere ma evidentemente non più insegnato nelle scuole tennis e nelle accademie di tutto il mondo.

Impostazioni privacy