Carlos Alcaraz esagerato: costa 150mila euro

Carlos Alcaraz è molto attivo non solo nel tennis. Quello che ha appena realizzato, lo conferma ulteriormente

Il tennis, come tutti gli sport, è in una fase di grande cambiamento. Soprattutto dal punto di vista della visibilità mediatica, della popolarità extra-campo e dell’attività social. Spesso alcuni atleti e atlete sono più famosi per le loro apparizioni pubblicitarie e per le loro partnership commerciali che per le loro imprese sul terreno di gioco.

Alcaraz Baule Louis Vuitton costo
Carlos Alcaraz stupisce ancora (LaPresse) – Wigglesport.it

Ne è un esempio Emma Raducanu. Proprio recentemente, la tennista ha raccontato il dramma dei suoi guai fisici che l’hanno costretta ad uno stop forzato di 8 mesi. Prima però era diventata il volto femminile di British Airways nonché testimonial di Porsche nonostante una carriera che, infortuni a parte, non ha rispecchiato le aspettative riposte su di lei dopo l’incredibile vittoria degli Us Open ottenuta a 18 anni e 10 mesi da numero 150 del ranking.

Sulla scia di quanto inaugurato ormai anni fa da Maria Sharapova, molte tenniste del circuito sono ormai anche modelle. Talvolta addirittura a tempo pieno, arrivando a privilegiare la carriera della passerella a quella dell’impegno agonistico. I casi di Sofya Zhuk e Susanna Giovanardi, nonché le crescenti ‘distrazioni’ di una certa Eugenie Bouchard dopo esser arrivata al numero 5 del mondo 10  anni fa, sono lì a dimostrare l’assunto.

Non è questo il caso di Carlos Alcaraz e Jannik Sinner, assolutamente focalizzati al 100% sui loro obiettivi di vittoria sul rettangolo di gioco. I due amici-rivali, da tutti gli addetti ai lavori indicati come i futuri dominatori del circuito, sono però molto attivi anche nel campo della pubblicità  come testimonial di grandi brand. Fuori dal campo, l’iberico e l’azzurro si stanno sfidando, infatti, a colpi di…borsoni e bauli.

Carlos Alcaraz, il baule griffato non è per tutti

Torniamo per un attimo all’ultima edizione di Wimbledon, quella che vide il trionfo finale del fenomeno di Murcia. Fece scalpore, nell’occasione, l’entrata in campo di Jannik Sinner con un borsone Gucci.

Alcaraz Baule Louis Vuitton costo
Sinner e Alcaraz, rivali anche nel campo della moda (LaPresse) – Wigglesport.it

Era accaduto raramente che un accessorio non prettamente sportivo – e soprattutto non di colore bianco  – entrasse in campo all’All England Club. La collaborazione dell’altoatesino con la nota azienda italiana non è però da considerare un unicum nel mondo dei campioni della racchetta.

Figuriamoci se Carlos Alcaraz avrebbe potuto essere da meno. In occasione degli Australian Open, il primo Major dell’anno che vede impegnati sul campo tutti i migliori tennisti del mondo, il numero due del mondo ha voluto fare le cose in grande.

Alcaraz ha disegnato, in collaborazione con il brand francese Luois Vuitton di cui è ambassador, un Malle Vestiaire, cioè un baule griffato con le celebri iniziali del marchio. Il mega contenitore riporta anche le sue iniziali cifrate C.A. ed è ovviamente impreziosito dai Monogram di Louis Vuitton.

Il lussuoso accessorio contiene tutto quello che serve al giovane talento per il major australiano: t-shirt e scarpe Nike, una Speedy Monogram P9 blu e delle palline da tennis. Costo? Come riporta GQ è di 150mila euro, talento escluso…

Impostazioni privacy