Caos in Red Bull, arriva l’ennesima mazzata: non c’è niente da fare

Rapporti ai ferri corti tra i due, caos in casa Red Bull che non riguarda la pista, ma il dietro le quinte: ecco cosa sta accadendo 

Per la Red Bull il primo weekend del Bahrain non è stato un trionfo: è stato un dominio totale dall’inizio alla fine grazie alla RB20 guidata magistralmente da Max Verstappen e Sergio Perez. L’olandese trionfa, come al suo solito oramai, e regala ai fans del colosso austriaco l’ennesima emozione degli ultimi anni.

Caos Red Bull, arriva l'ennesima mazzata
Caos Red Bull: situazione si complica (LaPresse) – wigglesport.it

Max ha staccato nettamente sia il compagno di scuderia che le due Ferrari che hanno provato a inseguirlo invano. Una prova di forza davvero evidente e che forse potrebbe decidere già questo Mondiale appena cominciato e che a breve farà tappa a Jeddah, Arabia Saudita.

Durante il prossimo Gran Premio, però, Max non avrà il supporto di uno dei suoi più grandi mentori. Il papà Jos infatti diserterà il weekend saudita a causa dei rapporti oramai ridotti al lumicino con il team principal Christian Horner, di cui si parla da un mese in relazione allo scandalo che lo vede protagonista (in negativo).

F1, Jos Verstappen litiga con Horner: cosa succede?

La questione è, alla fine, non molto difficile da comprendere: Horner ha accusato Verstappen Senior di averlo in qualche modo incastrato con la storia dello scandalo a luci rosse. Tra i due ci sono state varie discussioni in Bahrain mentre Max sfrecciava in ogni curva.

Jos Verstappen litiga con Horner in Bahrain
Verstappen Senior litiga con Horner: rapporto ai ferri corti (LaPresse) – wigglesport.it

Secondo il Times, i due avrebbero avuto diversi colloqui molto movimentati, in cui con molta probabilità si è parlato del cosiddetto caso con protagonista il team principal. Non a caso, rimarca il quotidiano britannico, secondo Horner Jos Verstappen sarebbe una delle menti dietro al caos mediatico che ha gettato fango e discredito contro l’ingegnere della Red Bull.

Finora si tratta di una mera indiscrezione, non esistono altre conferme a supporto di questa tesi: sta di fatto però che Jos Verstappen non sarà presente nei box della Red Bull a Jeddah e quindi i due non avranno un’altra chance per confrontarsi.

Questa situazione non cambierà gli obiettivi di Max, sia chiaro: la vittoria dominante di Sakhir ha dimostrato che a lui interessa solo correre e vincere Gp. Poche settimane fa ha dato fiducia a Horner, secondo cui il caso mediatico che porta il suo nome è una questione irrilevante. Ma è chiaro che il litigio con papà Jos potrebbe portare a risvolti mai visti e inaspettati.

Impostazioni privacy