Cambio pilota in casa Red Bull, la decisione fa ancora discutere

Non si placano le polemiche in casa Red Bull e adesso il pilota, dopo l’addio, vorrebbe tirare in ballo anche Helmut Marko.

Il campionato mondiale di Formula 1 del 2023 si è concluso, come ampiamente previsto già dopo le prime gare, con lo stradominio Red Bull. Max Verstappen ha letteralmente dominato la stagione e le uniche gioie non olandesi sono arrivate o dal compagno di squadra Sergio Perez, in grado nella prima parte di stagione di portare a casa due primi posti, o dall’exploit di Sainz con la Ferrari a Singapore, unica vittoria stagionale non Red Bull.

Helmut Marko
Non si placano le polemiche in casa Red Bull (ANSA) Wigglesport.it

In casa Red Bull però, al di là dell’indiscussa superiorità della loro prima guida olandese, continuano ciclicamente a tenere banco le polemiche sulla seconda guida. Anche quest’anno, nonostante un campionato anche costruttori mai in discussione, Sergio Perez è stato spesso sulla graticola, con dichiarazioni da parte dei vertici Red Bull non sempre delle migliori. Sembra non esserci pace per i vice-Verstappen, considerando anche che, prima di Perez, anche altri piloti Red Bull non hanno vissuto serenamente il loro ruolo di seconda guida. Come capitato a Pierre Gasly.

Il classe ’96 francese, attualmente alla guida dell’Alpine, scuderia che fa capo alla Renault, ha avuto un lungo passato in Red Bull. Soprattutto con la scuderia cliente, l’attuale Alpha Tauri. Ma nel 2019 arrivò la grande occasione e il sedile con il team principale. Purtroppo per Gasly le cose non andarono esattamente come previsto e il pilota francese si ritrovò, dopo sole poche gare, retrocesso nuovamente in Alpha Tauri per fare posto ad Alexander Albon. Uno ‘smacco’ che il pilota francese, a distanza di anni, vive ancora male e che vorrebbe chiarire una volta per tutte.

Gasly torna sulla retrocessione nel 2019: “Vorrei capire perché”

Intervenuto al podcast ‘Beyond the Grid’ il 27enne è tornato su quella retrocessione del 2019. “Ho imparato che lo sport non è sempre giusto.” ha dichiarato Gasly. “Un giorno forse parlerò con Marko e capirò perché successe tutto questo. Da allora non ho più parlato con lui.” Insomma, il pilota vorrebbe capire del perché di quella decisione.

Gasly Alpine
Gasly in Alpine sembra aver rilanciato la sua carriera (ANSA) WiggleSport.it

Dopo la retrocessione in Alpha Tauri Gasly ottenne comunque buoni risultati, tanto da essere riconfermato nelle successive tre stagioni nelle quali ha ottenuto anche una vittoria, un podio e diversi ottimi piazzamenti. Dal 2023 il suo addio al mondo Red Bull, con il passaggio in Alpine dove in questa stagione è riuscito a togliersi alcune soddisfazioni come il podio in Sprint Race in Belgio e nel successivo Gran Premio d’Olanda.

Impostazioni privacy