Bufera in Formula Uno, Leclerc è una furia: è un vero caso

Charles Leclerc non è tranquillo dopo gli ultimi giorni a Jeddah, la polemica travolge la Ferrari e un po’ tutta la Formula 1.

Il monegasco è andato su tutte le furie, c’è una situazione che non piace alla prima guida di Maranello. Il numero 16 ha analizzato con grande attenzione quanto successo, c’è un tema che torna di grande attualità.

Leclerc infuriato in Formula 1
Charles Leclerc mostra un problema serio (Lapresse) – wigglesport.it

Il momento di Charles Leclerc è quanto meno particolare. Nella prima gara ha un po’ steccato a causa dei problemi all’impianto frenante della sua vettura, il quarto posto finale a Sakhir non lo ha pienamente soddisfatto. La nuova SF-24 ha mostrato un buon rodaggio al di là dei freni, il monegasco ha comunque fiducia verso il team e per il lavoro dei meccanici in rosso. In queste ore i piloti sono già impegnati per il prossimo Gran Premio, il Gran Premio in Arabia Saudita.

Leclerc ha però perso la pazienza su un altro aspetto fondamentale. Il pilota ha messo in evidenza come ci siano ancora problemi importanti in Formula 1, sottovalutarli aumenterà il rischio per tutti quanti corrono in pista.

Leclerc contro la F1, cosa sta accadendo

Il pilota non sta guidando con grande tranquillità, c’è un aspetto in particolare che lo sta turbando. La pista di Jeddah, in Arabia Saudita, sta diventando ora famosa per un paragone che Leclerc ha fatto quasi incautamente. Un po’ le sue parole hanno strappato qualche sorriso, ma allo stesso tempo ha fatto preoccupare i vertici della scuderia.

La pista araba non sembra adatta per garantire la sicurezza in F1 al 100%, Leclerc ha sottolineato un aspetto in particolare, che aumenta l’imbarazzo degli organizzatori: “Questa pista è come quella del videogioco di Mario Kart, ci sono dei sacchetti di plastica ovunque”.

Ferrari problema per Leclerc
furia Leclerc a Jeddah, la sentenza fa scalpore (LaPresse) – wigglesport.it

Una dichiarazione che è arrivata dopo aver centrato in pieno proprio un sacchetto con la sua SF-24, un episodio sicuramente imbarazzante per gli sceicchi che puntano sulla Formula 1 come ennesima grande attrazione sul piano sportivo, dopo aver già conquistato il calcio a suon di milioni, ingaggiando grandi stelle per il campionato locale.

Leclerc ha rilevato un problema di pulizia e sicurezza, la Ferrari non è mai fortunata in pista. Il monegasco, nei test di qualche settimana fa negli States, aveva colpito un tombino (sollevato dal precedente passaggio in pista di Hamilton), episodio quasi identico a quello di Sainz, che invece lo centrò nelle qualifiche del Gp di Las Vegas dello scorso anno. Ora anche in Arabia la situazione non appare delle migliori. Garantire una maggiore sicurezza in pista è fondamentale, anche un minimo detrito può essere pericoloso e diventare un problema serio per una vettura che attraversa la pista a 300km/h.

Impostazioni privacy