Bufera in Formula Uno: l’attacco è davvero inequivocabile

Protesta ufficiale e pubblica quella del pilota, che durante l’ultimo gran premio stagionale ha denunciato l’intervento dei giudici.

Domenica scorsa si è concluso ufficialmente il mondiale 2023 di Formula 1. I verdetti, ormai già scritti da tempo, sono divenuto ufficiali e definitivi. Per l’ennesima volta la Red Bull si è dimostrata la scuderia da battere, dominando in pista e senza fallire un colpo.

Formula 1, arriva la protesta
Protesta pubblica del pilota di Formula 1 (Ansa) – Wigglesport.it

Anche sul circuito di Abu Dhabi ha trionfato il cannibale Max Verstappen, giunto alla sua 19esima vittoria stagionale e dunque super trionfatore del mondiale con ben 575 punti all’attivo. Un vero e proprio record quello dell’olandese, inavvicinabile da tutti i suoi rivali in pista.

Se Verstappen si gode la vittoria, al suo compagno di team Sergio Perez va assolutamente meno meglio. Il messicano ha chiuso la classifica piloti al secondo posto, ma nel GP di domenica scorsa ha avuto una reazione piuttosto negativa per un episodio accaduto in gara, che ha tolto a Sergio la possibilità di salire sul podio.

Perez e la protesta furiosa contro gli steward: il messicano richiamato all’ordine

Una domenica non positiva per Sergio Perez, finito quarto al traguardo di Abu Dhabi e neanche così coinvolto nei festeggiamenti per il mondiale costruttori stravinto dalla Red Bull. Il messicano infatti è stato penalizzato dai giudici di pista per una presunta infrazione nel contatto avvenuto con Lando Norris.

Sergio Perez squalificato
Sergio Perez e la protesta nei confronti degli steward (Ansa) – Wigglesport.it

Gli steward hanno rilevato questa intemperanza in gara e hanno deciso di penalizzare di 5 secondi il pilota della Red Bull. Uno stop che gli ha di fatto tolto la possibilità di superare George Russell al terzo posto e chiudere con un buon piazzamento la sua stagione. La furia di Perez si è ascoltata nelle comunicazioni via radio con la scuderia.

Questi steward sono una barzelletta. Sono stati molto scarsi quest’anno, ma questo è uno scherzo. Mi dispiace per voi ragazzi, avremmo meritato un podio in pista, ma questi commissari non sono al livello della Formula 1″ – ha dichiarato un Checo Perez sorpreso e deluso per la decisione nei suoi confronti.

I giudici hanno ascoltato tale conversazione, come da regolamento, ed al termine della gara hanno convocato Perez nei loro uffici per discutere della penalizzazione e della reazione conseguente. Il messicano si è scusato con loro ma ha ricevuto un warning formale. Il pilota si è scusato sinceramente con tutti gli steward e ha spiegato di aver fatto i commenti nella foga del momento. I Commissari Sportivi accettano le sue dichiarazioni e le sue scuse” – hanno scritto nel comunicato successivo.

Impostazioni privacy