Bomba in Formula Uno: il team lo annuncia, è ufficiale

Il futuro della Formula Uno non sarà più lo stesso: è arrivato l’annuncio ufficiale che cambia il destino del team, i tifosi sono sconvolti

Come sarebbe andata a finire la stagione della Formula 1 è stato chiaro fin dalla scorsa primavera. Il monologo della Red Bull era scritto e puntualmente si è verificato, lasciando poco spazio per tutti gli avversari.

Formula 1, cambia il destino per un team: tifosi senza parole
Formula 1, cambia il destino per un team (Ansa Foto) – Wigglesport.it

Così fin dai primi mesi l’argomento centrale per tutti, addetti ai lavori è tifosi, è diventato il mercato. Qualcuno aveva creduto, o forse si era illuso, che Lewis Hamilton potesse lasciare la Mercedes con cui ha costruito la sua leggenda. Il baronetto inglese è stato accostato alla Ferrari e certo sarebbe stata una bomba, ma non è andata a finire così.

Hamilton ha prolungato il contratto con il team anglo-tedesco e almeno per i prossimi due anni resterà lì insieme a George Russell. Non cambierà nemmeno la coppia della Red Bull perché Sergio Perez ha un contratto fino al 2024 e il team lo rispetterà. Andrà avanti anche la storia tra Lando Norris e McLaren per altri due anni e accanto a lui ci sarà ancora Oscar Piastri che al suo anno di debutto ha dimostrato di essere un talento vero.

Alla fine quindi l’argomento più caldo è diventato il futuro della Ferrari. Almeno per la prossima stagione è già tutto scritto: la prima monoposto seguita direttamente da Frederic Vasseur sarà ancora nelle mani di Charles Leclerc e Carlos Sainz. Ma non è tutto, perché tira aria di rinnovo per entrambi.

Come ha anticipato “La Gazzetta dello Sport”, il primo annuncio dovrebbe essere quello per il monegasco. Per lui è pronto un contratto da altri cinque anni, quindi fino al 2029, ma con uno stipendio raddoppiato che passerebbe dai 25 milioni di euro attuali a quasi 50 milioni. Meno ricco ma anche meno esteso invece quello di Sainz, avviato ad una firma fino al 2026.

Bomba in Formula Uno: è arrivata la conferma ufficiale, i tifosi restano senza parole

La Formula 1 attuale quindi non è fatta per i debuttanti o quasi? Il caso di Piastri dimostra che i talenti veri prima o poi emergono, soprattutto se sono messe nelle condizioni di dimostrare le loro doti. Ma ci sono anche altri esempi negativi, come quello di Nyck de Vries, che ha resistito solo per mezza stagione all’AlphaTauri e ora ripartirà dalla Formula E e dal WEC.

La stessa strada, almeno per metà, che nella prossima stagione percorrerà anche Mick Schumacher che ha sperato fino all’ultimo in una chiamata risolutrice. Invece dopo una stagione come collaudatore, seppure di lusso, in Mercedes, anche lui disputerà la 24 Ore di Le Mans insieme alle altre gare del WEC con l’Alpine.

Logan Sargeant nonostante tutto resta in Formula 1: annuncio ufficiale
Logan Sargeant nonostante tutto resta in Formula 1 (Ansa Foto) – Wigglesport.it

Una delle piste percorribili per il suo futuro ancora in F1 era quella della Williams che ha ottenuto buoni risultato con Alexander Albon e basta. L’anello debole della squadra è stato per tutto il 2023 Logan Sargeant, arrivato con molta curiosità perché riportava gli Stati Uniti nel paddock. In realtà ha provocato oltre 4 milioni di danni con i suoi incidenti, ma nonostante questo nelle ultime ore è arrivata la conferma.

La Williams ha deciso di non cambiare e il secondo pilota 2024 per il team di Grove sarà ancora Sargeant: “ Abbiamo grande fiducia nelle sue capacità e crediamo che insieme potremo ottenere un successo ancora maggiore nella prossima stagione”, ha spiegato il team principal James Vowles. Caso chiuso quindi e avanti così.

Impostazioni privacy