Berrettini, l’ex vuota il sacco: ora sappiamo tutto

Matteo Berrettini si è ritirato dall’Australian Open. La sua situazione desta qualche preoccupazione e c’è chi ha un’idea precisa a riguardo

Quando Vincenzo Santopadre, colui che per 12 anni è stato coach nonché mentore di Matteo Berrettini, ha rilasciato un’intervista esclusiva a ‘La Repubblica’, non poteva immaginare cosa sarebbe accaduto da lì a qualche ora dopo.

Berrettini retroscena ex coach Santopadre
Matteo Berrettini, un ritiro che fa malissimo (LaPresse) – Wigglesport.it


Tutti i coerenti discorsi messi in piedi da chi lo conosce meglio di chiunque altro, da chi parla comunque per il suo bene, non potevano tener conto di una nuova inaspettata mazzata. Una tegola che metterebbe ko il morale di chiunque. E non è detto che non succeda a Matteo Berrettini, lo sfortunatissimo protagonista dei discorsi dell’allenatore.

Vincenzo Santopadre, nel corso della lunga chiacchierata con il quotidiano, è andato a fondo nello spiegare i motivi della separazione dal suo allievo prediletto. Elargendo consigli e descrivendo nei minimi dettagli il complesso mondo dell’ex numero 6 del ranking ATP, nonché finalista a Wimbledon nell’anno di grazia 2021.

Peccato che parte dei discorsi siano stati stroncati dalla notizia di un nuovo infortunio al piede destro per il 27enne romano. Un fastidio che lo ha costretto a dare forfait per gli Australian Open, dove al primo turno avrebbe incontrato Stefanos Tsitsipas, testa di serie numero 7 del Major.

Santopadre a cuore aperto su Matteo Berrettini

Il 28 ottobre del 2023, prima che l’Italia trionfasse in quella Coppa Davis che avrebbe visto anche Berrettini tra i protagonisti se solo fosse stato disponibile, le strade del tennista e di Santopadre si sono separate. Consensualmente. Senza rancore. Con le rispettive motivazioni, espresse nei social di riferimento, che quasi collimavano. A due mesi e mezzo di distanza, alla vigilia di quello che sarebbe dovuto essere il rientro in campo dopo un’assenza di 4 mesi, il coach ha vuotato il sacco.

Berrettini retroscena ex coach Santopadre
Matteo Berrettini, le parole dell’ex coach si aggiungono al nuovo stop (LaPresse) – Wigglesport.it

Ora come ora gli direi di andare a fondo, di sentirsi libero, di esprimersi al massimo. Di essere il più animale possibile. C’è chi contesta la sua scelta: non era meglio ricominciare in Europa, con più protezioni? È vero che uno Slam al meglio dei 5 set è molto invadente, ma prima rientri a nuotare nell’acquario meglio è, ha dichiarato l”ex giocatore, ignaro della novità che di lì a poco sarebbe arrivata-

La nostra separazione? Era necessaria una scossa. Matteo non ha mai messo in dubbio la nostra relazione fino a quando non gli ho prospettato la necessità di un allontanamento. C’era stato un accumulo di travagli e di fatiche. Lui è un ambizioso, tiene tanto anche ai Giochi di Parigi. Nel 2021 saltò Tokyo per infortunio e tutti a dire che era una scusa. Ci restò molto male. Ha un fisico particolare, si è sempre dovuto preoccupare più di stare in salute che di giocare“, ha aggiunto Santopadre.

Una dichiarazione quest’ultima che la dice tutta sulla fragilità di un tennista davvero troppo sfortunato..

Impostazioni privacy