Batosta Ferrari, Leclerc non può farcela: lo hanno scoperto

Il pilota monegasco della Ferrari farà di tutto per contrastare l’egemonia di Max Verstappen ma per qualcuno manca ancora qualcosa

E dire che due stagioni fa, nel 2022, Charles Leclerc pareva avere addirittura la monoposto migliore, per lo meno nelle prime fasi del Mondiale. L’indubbio talento di cui dispone, abbinato a una Ferrari performante, aveva fatto sognare i milioni di tifosi che la Scuderia di Maranello può vantare in tutto il mondo.

Helmut Marko confronto Leclerc Verstappen
Charles Leclerc spera in una Ferrari migliore nel 2024 (LaPresse) – Wigglesport.it


Progressivamente, settimana dopo settimana, qualche errore di troppo (soprattutto del muretto Ferrari, criticatissimo per questo dagli esigenti appassionati) e gli evidenti progressi ingegneristici della RedBull hanno ribaltato totalmente la situazione a favore del team anglo-austriaco che ha visto sublimati i suoi sforzi nell’impeccabile guida di quel fuoriclasse chiamato Max Verstappen.

Fu così che il Mondiale piloti 2022 è scivolato progressivamente via, con l’olandese che, a fine anno, si è potuto vantare del nuovo primato di punti conquistati in una singola stagione, 454. Un record che sarebbe stato poi polverizzato da lui stesso l’anno scorso, quando si è imposto in 19 gare su 22, per un totale di 575 punti. Un cannibale contro il quale il pur bravo pilota del Principato nulla ha potuto. Anche a causa di una Ferrari che spesso non si è dimostrata all’altezza della situazione.

Helmut Marko non ha dubbi su Leclerc

Ci si chiede spesso, tra gli addetti ai lavori, se si tratti davvero di un gap colmabile con i soli progressi della Ferrari o se ci sia  una certa differenza, in termini di abilità nella guida, tra Verstappen e Leclerc. A questa domanda ha risposto indirettamente Helmut Marko, l’ex pilota e ora consulente RedBull fresco di rinnovo di contratto per altri tre anni.

Con Christian Horner ed Adrian Newey, l’80enne dirigente forma per la RedBull una triade che negli anni si è dimostrata assolutamente vincente. Triade che ha in Max Verstappen il pilota da accudire e valorizzare per i futuri successi del Team che, se dovesse proseguire così, è destinato a dominare anche nelle prossime annate.

Helmut Marko confronto Leclerc Verstappen
Leclerc e Verstappen, la differenza secondo Helmut Marko (LaPresse) – Wigglesport.it

Proprio di Verstappen, Marko ha parlato in una recente intervista ripresa da FormulaPassion: “Max non è ancora arrivato al limite e migliorerà ulteriormente“, ha assicurato il consulente Red Bull che poi si è soffermato sulle possibilità dei due piloti che, per età e abilità, sarebbero quelli accreditati a scalzare l’olandese dal trono. Ovvero Charles Leclerc e Lando Norris, il britannico della McLaren.

Charles e Lando sono certamente dei talenti eccezionali, ma entrambi hanno mostrato debolezze a livello di costanza in passato“, ha sentenziato Marko che, evidentemente, non cambierebbe mai il suo pupillo con i due piloti rivali.

Impostazioni privacy