Assurdo Sinner, ora la classifica ATP preoccupa: che crollo

All’inizio della settimana che prenderà il via col torneo di Rotterdam, Jannik Sinner dovrà fare i conti con la classifica ATP

Quella che ha coinciso con il Festival di Sanremo – la celebre kermesse canora alla quale il campione altoatesino era stato invitato in tutti i modi a partecipare in qualità di ospite – è stata una settimana in cui si è parlato poco di tennis giocato e molto di cose che nulla hanno a che vedere con il nobile gioco della racchetta.

Crollo di punti per Jannik Sinner nella classifica ATP
Jannik Sinner, la nuova settimana non porta buone notizie al campione (LaPresse) – Wigglesport.it

Proprio e sempre attorno alla dibattutissima questione della presenza del Re di Melbourne sul palco dell’Ariston si sono moltiplicate polemiche e frecciatine. Frasi sibilline e scuse tardive. Archiviato il tutto con un nulla di fatto – anche grazie all’abile strategia comunicativa dello staff del tennista azzurro, che mai è caduto in provocazioni – finalmente si è tornato a scrivere delle immediate prospettive di Sinner al rientro in campo.

L’attesa sta per finire, visto che il nativo di San Candido prenderà parte, è cominciato in queste ore, al torneo Abn Amro 500 di Rotterdam. Quello che lo scorso anno lo vide soccombere in finale al cospetto di Daniil Medvedev. Prima di fare il suo esordio in Olanda, l’allievo di Simone Vagnozzi dovrà però fare i conti con l’aggiornamento settimanale della classifica ATP: non esattamente il modo migliore per iniziare una 7 giorni che potrebbe essere storica per il talento azzurro.

Sinner, obiettivo Rotterdam: ecco come Jannik si riprende i punti persi

Come noto, il meccanismo col quale l’ATP conteggia in tempo reale, ogni lunedì, i punti di ciascun tennista, si basa sui risultati che l’atleta in oggetto ha ottenuto nella stessa settimana dell’anno precedente. Nel caso del campione azzurro, nel 2023 Sinner vinse il torneo di Montpellier ma fu eliminato al primo turno di Cincinnati.

Non disputando, nel 2024, alcuna delle due competizioni in oggetto, il numero 4 del mondo perderà i 250 punti ottenuti dalla vittoria in Francia nel 2023, ma guadagnerà 10 punti dal torneo di Cincinnati come ‘scarto’ rispetto ai best 19 tornei che ogni tennista può scegliere di far valere nel conteggio.

Crollo di punti in classifica per Jannik Sinner
Sinner, il differenziale negativo di punti può essere annullato in Olanda (LaPresse) – Wigglesport.it

In sostanza, Sinner si affaccia a Rotterdam con 240 punti in meno ma, oltre a non rischiare di perdere la quarta posizione, potrebbe fare un colpaccio che avrebbe dell’incredibile. Già perché trionfando in Olanda Jannik guadagnerebbe i 500 punti della vittoria, ai quali deve togliere i 300 della finale fatta lo scorso anno, attestandosi così ad un conteggio totale che recita 8270.

Il russo Medvedev, che lo precede in classifica, ha dato forfait a Rotterdam, perdendo così in un colpo solo i 500 punti ottenuti grazie alla vittoria di 12 mesi fa. I punti del moscovita, calcolati lunedì 12 febbraio, sarebbero così 8265. Ovvero 5 in meno di Jannik. Che quindi, calcolatrice alla mano, può scavalcare la sua ex bestia nera nel ranking salendo in terza posizione. Un risultato che sarebbe storico, nessun italiano nell’Era Open lo ha mai raggiunto e Jannik può fare la storia!

Impostazioni privacy