Allegri ancora nella bufera: è caos alla Juve, i dettagli

Massimiliano Allegri è stato al centro di un controverso collegamento nel post-partita di Juve-Genoa: ecco le critiche al tecnico

Non c’era Lele Adani, suo storico oppositore sin dal primo anno della sua seconda avventura da tecnico della Juve, ma dagli studi  di Sky Sport c’è chi ne ha fatto le veci. In pieno, con gli oneri e gli onori del caso. Al termine del deludente pareggio casalingo della squadra bianconera col Genoa (la ‘Vecchia Signora’ non è riuscita ad uscire da un crisi che l’ha vista raccogliere 7 punti nelle ultime 8 gare), Massimiliano Allegri ha avuto il suo bel da fare anche nel collegamento TV con l’emittente satellitare.

bufera su Allegri
ancora polemiche sul tecnico (Lapresse) Wigglesport

Dopo aver analizzato le fasi della gara spiegando anche le difficoltà incontrate al cospetto di un ottimo Genoa, il tecnico bianconero è passato a raccogliere le osservazioni dei giornalisti-opinionisti presenti nello studio. È stato in questo momento che è iniziata a divampare la polemica.

Di fronte alle domande degli ospiti relativamente alla possibilità di schierare, a gara in corso, una formazione più offensiva, l’allenatore ha risposto piccato. Non prima di aver però incassato delle ‘accuse’ su una sua presunta scarsa comprensione del momento. Del fatto che il pubblico chiedesse a gran voce la contemporanea presenza in campo di Federico Chiesa e Kenan Yildiz che, anziché giocare assieme, sono stati protagonisti di una staffetta, senza che si passasse mai al modulo a tre punte.

Allegri, fuoco e fiamme nel collegamento Sky: la ricostruzione

Dapprima è stato Gianfranco Teotino a stuzzicare Allegri sulla possibilità di vedere in campo contemporaneamente il figlio d’arte e il gioiello turco. Di fronte ad una prima piccata risposta dell’allenatore, Marco Bucciantini ha provato a fare da ‘mediatore’, invocando l’eventuale scelta di schierare il tridente come una sorta di ‘necessità’ data dal volere del pubblico dello Stadium.

Attacco durissimo ad Allegri in diretta
Allegri, protagonista di un aspro confronto con Teotino e Bucciantini (Screenshot da Sky) – Wigglesport.it

Una sorta di ‘decisione politica’, quella sostenuta dallo scrittore toscano. A quel punto l’allievo prediletto di Giovanni Galeone non ci ha visto più. “Scusi, mi sembra che siamo terzi, attualmente. Lei sa come si fa l’allenatore? Io non so come si fa il giornalista, non mi permetto di dire al giornalista come si fa il suo mestiere“, ha detto il tecnico rispondendo a Teotino.

Allora faccio la domanda – ha incalzato quest’ultimo -: come mai in questo modo sono arrivati 7 punti nelle ultime 8 partite?“. “E io posso rispondere come mai nelle prime 19 abbiamo fatto 46 punti?ha replicato Allegri – Faccio delle scelte per la squadra, poi magari sbaglio“.

Voi non dovete capire, voi dovete solo fare domande. Tanto cosa capite… La squadra la alleno io“, ha concluso un visibilmente contrariato Massimiliano Allegri di fronte al brusio di disapprovazione che, tra una sua dichiarazione e l’altra, gli ospiti in studio hanno messo in atto.

Impostazioni privacy