Alex Zanardi, parole toccanti e fan in lacrime: l’annuncio sconvolge

Una storia incredibile, quella di Alex Zanardi, fatta di momenti drammatici e splendide risalite. Una sua frase vi farà venire i brividi

Quando si parla di Alex Zanardi si parla di voglia di vivere, di lottare, di non mollare mai. In una sola parola: di ispirazione. La vita di quest’uomo ha ispirato molti di noi e anche le sue frasi restano scolpite nella pietra, soprattutto perché dette da un uomo che ha sempre dato seguito alle parole con i fatti.

Alex Zanardi frase celebre
Alex Zanardi è da sempre fonte di grande ispirazione (AnsaFoto) – wigglesport.it

Sono tante le vicissitudini che hanno riguardato la vita di Zanardi, a partire dalla morte di sua sorella Cristina, avvenuta nel 1979 per un incidente stradale. Eppure, quasi come una sfida al destino, è proprio sulla strada che Alex ha deciso di dare il meglio di sé, iniziando la carriera da pilota automobilistico. Una carriera dai mille ostacoli, arrivata fino ai massimi livelli in Formula 1 (dal 1991 al 1994) e poi proseguita in altre categorie, fra le quali le corse americane dove ha trovato popolarità e successi. Un altro fugace passaggio in F1 (1999) per poi tornare alle corse USA, dove ha affrontato per la prima volta la morte. Battendola.

Era il 15 settembre del 2001 e l’auto di Zanardi andò in testacoda per poi essere centrata in pieno da quella di Alex Tagliani. L’impatto gli amputò entrambe le gambe e rimase con circa 4 litri di sangue in corpo, tanto che il cappellano della pista gli diede anche l’estrema unzione. Ma lì iniziò la lotta strenua contro la morte. L’uscita dal coma, le infinite operazioni e il lento ritorno alla vita. Una seconda vita, ancora più ricca di soddisfazioni.

Come sta Zanardi dopo l’incidente: il riserbo della famiglia

Dopo quell’episodio drammatico Alex Zanardi è diventato un simbolo degli sport paralimpici. Non ha mai perso la passione per le corse e ha iniziato a guidare anche automobili, seppur agevolate. Ma la sua vita è diventata l’handbike, disciplina nella quale si è trasformato in un vero e proprio totem.

Campione assoluto – e non poteva essere altrimenti – ma soprattutto grande esempio per tutti coloro che ne hanno seguito le gesta. Tanto che a Tokyo 2020 Diego Colombari – medaglia d’oro nella staffetta paralimpica di handbike – gli dedicò la vittoria con parole di grande stima ed affetto: “Il suo esempio mi ha spinto a scegliere questo sport e a lavorare ogni giorno per migliorarmi ancora, sognando un giorno di essere come lui”.

Alex Zanardi come sta oggi
Alex Zanardi e quella frase che vi metterà i brividi (AnsaFoto) – wigglesport.it

Dopo quel drammatico incidente del 2020, quando durante una corsa di beneficenza perse il controllo della sua handbike e si schiantò contro un camion, le condizioni di Alex Zanardi sono rimaste nel riserbo più stretto. Scelta inevitabile e anche comprensibile. Bisogna rispettare la privacy di una famiglia che sta lottando giorno dopo giorno per ritrovare la serenità dopo un dramma che ha costretto Alex a restare per quasi un anno incosciente prima di riprendersi e iniziare una lunga riabilitazione che – chissà – magari un giorno potrà riportarlo tra noi.

Nel frattempo ricordiamo volentieri il passato e riviviamo alcuni dei suoi momenti gloriosi, oltre ad alcune frasi che rendono l’idea di quale grande uomo sia il nostro Zanardi. Una in particolare è stata ripresa in questi giorni da un’utente Twitter e ve la riproponiamo molto volentieri.

 

Grazie ad ‘AnnaBlu’ per questo bellissimo ricordo e speriamo che presto il nostro campione possa tornare a darci piccole lezioni di vita come faceva ogni giorno prima di quel terribile 19 giugno del 2020. Forza Alex, siamo tutti con te!

Impostazioni privacy