Alcaraz meglio di Federer e Djokovic: la statistica è impressionante

Alcaraz ha ottenuto un risultato davvero incredibile: la statistica dice che ha già fatto meglio rispetto a Roger Federer e Novak Djokovic

La nuova generazione del tennis, lentamente, o velocemente dipende dai casi, si sta prendendo la sua scena. Gli anni in cui a dominare i tornei del Grande Slam erano Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic, infatti, sono finiti. Per carità, dei tre tennisti solo lo svizzero ha appeso la racchetta al chiodo e il terzo è primo al mondo anche ora, ma sia nei campi in cemento che sulla terra battuta e sull’erba si sono affacciati con prepotenza anche nuovi talenti.

Incredibile, Alcaraz ha fatto meglio di Federer e Djokovic: la classifica speciale
Alcaraz può gioire: ha fatto meglio di Federer e Djokovic (LaPresse) – wigglesport.it

Come Carlos Alcaraz, per esempio, che al serbo ha strappato Wimbledon lo scorso luglio, o il nostro Jannik Sinner, che sempre contro Nole ha vinto una Coppa Davis – lo ha affrontato in semifinale, è vero, ma per quello che è successo nell’ultimo atto, è evidente che la sfida decisiva sia stata contro di lui.

Nello specifico, lo spagnolo cresciuto nel mito di Nadal è riuscito a superare un traguardo molto prima sia di Djokovic, sia di Federer, ma non del suo connazionale, che ha comunque messo nel mirino.

Dopo 200 match, Alcaraz ha fatto meglio di Djokovic e Federer (ma non di Nadal)

Con la vittoria ottenuta per 3-1 contro Lorenzo Sonego, infatti, Alcaraz ha raggiunto la 157esima vittoria in 200 gare disputate nel circuito Atp, battendo sia lo svizzero, che si era fermato a 124, sia il serbo, che invece ne aveva ottenuto 144, ovviamente sempre su 200 sfide. Solo Nadal, dicevamo, ha fatto meglio del giovanissimo campione di Murcia, e con solo una vittoria in più da aggiungere al computo rispetto al connazionale.

Incredibile, Alcaraz ha fatto meglio di Federer e Djokovic: la classifica speciale
Alcaraz ha battuto Djokovic anche nelle statistiche: i dati danno ragione allo spagnolo (LaPresse) – wigglesport.it

Ma non è tutto, perché anche per quanto riguarda i titoli conquistati, l’unico a battere Carlitos è ancora una volta Rafa, che ne ha vinti, sempre a 200 match disputati, la bellezza di 16, contro i 12 del già giovane degli spagnoli, i nove di Nole e i soli due di Federer. Se si guarda, poi, ai Grandi Slam portati a casa, il classe 2003 non ha rivali: sono già due i titoli che può vantare nel suo palmares, contro l’unico di Nadal e Djokovic, e neanche uno di Federer.

Di strada ancora ne deve fare parecchia, specie per battere tutti i numeri del serbo, ma quella che ha intrapreso sembra quella corretta. Lo seguirà anche Sinner? Da italiani, e da amanti del tennis, ce lo auguriamo con tutto il cuore.

Impostazioni privacy