Alcaraz, il problema è serio: ora c’è da preoccuparsi

Il numero due al mondo Carlos Alcaraz è uscito con le ossa rotte dagli Australian Open: il suo è un problema serio

Ci si aspettava un grande Carlos Alcaraz agli Australian Open 2024, invece il classe 2002 di Murcia ha fallito in tutto e per tutto, uscendo ai quarti di finale contro Alexander ‘Sascha’ Zverev e in un modo tutt’altro che positivo.

Alcaraz, il problema è molto serio
Alcaraz, ora c’è di cui preoccuparsi (LaPresse) – Wigglesport.it

Il numero due al mondo ha sbagliato più del dovuto, recuperando lo smalto solo negli ultimi due set. Dopo quasi tre ore di partita, ha concesso al rivale tedesco fin troppe possibilità per andare in vantaggio e ha perso lucidità nella parte finale del match. La sfida Zverev-Alcaraz è durata quasi tre ore ed è terminata con 6-1 6-3 6-7 6-4 a favore del tedesco.

Un fallimento totale per lo spagnolo, che ora sarà costretto a vedere dal divano il suo primo rivale Jannik Sinner giocarsi il trofeo degli Australian Open contro il russo Danil Medvedev (capace di battere proprio Zverev dopo una grande prestazione). Carlos perde cosi l’opportunità di tornare numero uno al mondo (con una finale contro Sinner sarebbe tornato direttamente in vetta, anche con sconfitta).

Australian Open, Panatta stronca Alcaraz

Alcaraz fa mea culpa subito dopo aver incassato la sconfitta. È consapevole di aver gettato al vento l’opportunità di aggiudicarsi il primo Grande Slam del nuovo anno, a dimostrazione che i fantasmi della scorsa edizione – nel 2023 fu costretto a ritirarsi per un problema fisico)- non sono ancora stati messi definitivamente da parte. Inoltre in tanti hanno notato che – dalla vittoria di Wimbledon 2023 – Carlos non è più lo stesso.

Sullo spagnolo si sprecano i commenti. C’è chi lo assolve dalle sue colpe, e chi invece punta il dito contro di lui perché un talento del suo calibro non può smarrirsi nelle gare che contano. In questo secondo gruppo di commentatori e opinionisti si inserisce l’ex campione azzurro Adriano Panatta. Durante un podcast con protagonista lui e l’amico e collega Paolo Bertolucci, ha commentato negativamente il momento di forma dello spagnolo, giudicandolo molto lontano dal nostrano Sinner.

Panatta netto su Alcaraz
Adriano Panatta non ha dubbi su Alcaraz (LaPresse) – Wigglesport.it

A detta di Panatta, Alcarazsi è involuto e rispetto a due anni fa ha un atteggiamento piuttosto bizzarro“. Inoltre, aggiunge sempre l’ex campione, “lui deve ancora decidere che tipo di giocatore è“.

Parole abbastanza chiare quelle pronunciate da Adriano Panatta e che rispecchiano la realtà dei fatti. Alcaraz infatti è un fenomeno del tennis mondiale, capace a nemmeno venti anni di capovolgere gli schemi di questo sport, ma è altrettanto evidente che stia attraversando un periodo negativo, molto al di sotto delle sue possibilità tecniche.

Impostazioni privacy