Adesso è bufera Djokovic-Sinner: l’annuncio di Nole fa imbestialire i tifosi

A margine della sconfitta patita per mano di Jannik Sinner nella semifinale di Melbourne, il campione serbo ha stupito tutti

Il Re è caduto. Dopo 33 vittorie consecutive agli Australian Open, dopo aver sempre raggiunto la finale, sistematicamente vinta, in ciascuna delle 10 occasioni in cui era arrivato a disputare le semifinali, Novak Djokovic ha perso.

L'annuncio di Djokovic dopo il match con Sinner scatena la bufera
Novak Djokovic, fa discutere la sua previsione per il futuro (LaPresse) – Wigglesport.it


Caduto sotto i colpi di uno Jannik Sinner che ha giocato con la freddezza di un veterano, dominando l’incontro molto al di là di quanto non dica il punteggio finale,
col campione di Belgrado che era riuscito a ritagliarsi un minimo di speranza vincendo il terzo parziale al tie-break.

Per comprendere fino in fondo il dominio del nativo di San Candido basti pensare che l’azzurro non ha concesso nemmeno una palla break a Djokovic in tutto il match. È la prima volta in assoluto – nell’arco di un’intera carriera – che in Australia il serbo non si procura nemmeno un’opportunità di strappare il servizio al suo avversario di turno.

54 errori non forzati del 24 volte campione slam nulla devono togliere alla straordinaria performance di Sinner, che evidentemente – dopo la rimonta vincente in quel di Malaga, in Coppa Davis – è ‘entrato’ nella testa di Nole. Senza più uscirne. L’azzurro ha completato l’opera con la vittoria in finale, conquistando cosi il primo Slam in carriera.

Djokovic, arriva il ‘pronostico’ sul Roland Garros

Complimenti a Sinner, ha giocato un match perfetto“, ha detto il fuoriclasse subito dopo il match. “Io invece ho disputato la mia peggior partita di sempre in un torneo dello Slam“, ha poi aggiunto. Ma non è stata certo questa la dichiarazione di Djokovic che più ha colpito i partecipanti alla sua conferenza stampa post-match. E tutti coloro che poi hanno preso visione del suo pensiero.

Espletati i complimenti di rito, al serbo è stato chiesto di proiettarsi al prossimo Major, il Roland Garros, storicamente terra di conquista di Rafa Nadal, che però non è nemmeno certo di parteciparvi. Snobbando di fatto l’avversario che gli aveva appena fatto lo scalpo nel torneo che ha vinto in assoluto più volte in carriera, Djokovic non ha indicato Sinner come il favorito principale del torneo parigino.

La sentenza di Djokovic dopo il match con Sinner scatena la bufera
Djokovic ha le idee chiare su chi sarà il favorito al Roland Garros (LaPresse) – Wigglesport.it

Bisogna vedere come giocheranno i tennisti nei prossimi mesi, in particolare durante la stagione sulla terra battuta. È una superficie completamente differente dalle altre, che si adatta a un determinato tipo di tennisti. Ovviamente Rafael Nadal resta il favorito numero uno se dovesse giocare il torneo“, ha dichiarato Nole irritando non poco i sostenitori del tennista italiano.

Indipendentemente dal fatto che Rafa abbia giocato poco, parliamo del Roland Garros. Naturalmente ci sono Carlos Alcaraz e Jannik Sinner. I primi cinque o dieci giocatori al mondo possono essere considerati i favoriti per la vittoria finale“, ha concluso. La terra non è la superficie preferita di Jannik, ma i suoi fan non si aspettavano queste parole da Nole, dichiarazioni tutt’altro che gradite.

Impostazioni privacy