Addio Red Bull, annuncio ufficiale: Verstappen è una furia

Max Verstappen non ha mandato giù l’ultima mossa delle Red Bull e ora l’addio sembra essere sempre più vicino: Milton Keynes perde i pezzi

Il futuro del tre volte campione del mondo olandese è sempre più appeso ad un filo e tutto le mosse del suo team sembrano spingerlo sempre più verso la Mercedes. L’ultimo addio ha fatto molto discutere nel box.

Cosa succede a Max Verstappen
Verstappen sempre più vicino alla Mercedes (WiggleSport – ANSA)

Il caso Horner non lascia tranquilla la Red Bull e rischia di creare un clamoroso colpo nel mercato piloti. Quello che poteva essere considerato come un problema interno a Milton Keynes, tra l’attuale team Principal e una dipendente, sta diventando una guerra di potere intestina che apre mille scenari. Su un fronte ci sono Helmut Marko e il fronte austriaco della proprietà delle lattine energetiche, sull’altro i thailandesi e lo stesso Horner, sempre più convinto di poter scalare altre posizioni gerarchiche all’interno della scuderia (di cui è già CEO).

In tutto questo la figura di Max Verstappen è lasciata da sola al centro della scena, con la possibilità di vincere un altro titolo mondiale, grazie alla straordinaria forza della RB20 disegnata da Adrian Newey, ma con il timore che possa essere anche l’ultimo campionato con il fenomeno olandese nel box. Le voci di un possibile approdo in Mercedes nel 2025 diventano sempre più insistenti e fondate e a questo punto non si possono escludere colpi di scena nei prossimi mesi.

Red Bull, addio a Lee Stevenson: Max Verstappen sempre più ai ferri corti con Horner

Nel frattempo la Red Bull sembra stia compiendo tutte le mosse sbagliate per non confermare Verstappen e anzi indurlo all’addio. Horner e i vertici della scuderia hanno detto addio ad uno degli uomini chiave del box del campione del mondo. Stiamo parlando di Lee Stevenson, ex capo-meccanico della vettura di Super Max e con una grandissima esperienza in Formula 1.

Dopo gli esordi in Jordan, nel 2006 era entrato a far parte della scuderia di Milton Keynes e dal 2016 si era occupato del #1. Tra l’altro nella gara d’esordio a Barcellona nel 2016, poi vinta da Verstappen, lui era già il suo tecnico di fiducia.

Verstappen addio dalla Red Bull
Verstappen sempre più ai ferri corti con la Red Bull (Wigglesport – ANSA)

Come comunicato dal diretto interessato sui propri canali social, ora inizierà una nuova avventura “dall’altra parte della pit-lane”, già a partire dal Gran Premio del Giappone a Suzuka. Si parla di Racing Bulls o Haas, comunque di un team di minore importanza, per uno degli uomini squadra più cari al figlio di Jos.

Impostazioni privacy