Addio nel calcio a 38 anni, grande dolore nella capitale

Il veterano, per anni alfiere in campo della squadra della capitale, ha annunciato il ritiro dal calcio giocato: grande commozione

Arriva un momento, quel momento, in cui bisogna dire ‘basta’. In cui, sebbene tutto il carico di ricordi riaffiori nella mente e nel cuore dell’atleta, bisogna fermarsi. Appendere gli scarpini al chiodo. Anche la carriera più longeva, anche il calciatore più motivato, anche quello che tenta di rimandare il più possibile il fatidico momento, ad un certo punto deve arrendersi. Ci sono passati tutti, è un qualcosa di inevitabile. C’è un inizio e una fine in tutte le cose.

Il veterano si ritira a 38 anni: dolore tra i tifosi
Grande commozione per il ritiro del veterano (LaPresse) – Wigglesport.it

Trasferitosi al Flamengo nel 2019 dopo una gloriosa carriera in Europa, il difensore brasiliano ha lasciato una traccia profonda nel Vecchio Continente. Il suo periodo d’oro è coinciso col punto più alto della storia dell’Atletico Madrid, che sotto la sapiente guida del ‘Cholo’ Simeone, e col guerriero sudamericano in campo, ha vinto un campionato spagnolo e una Copa del Rey. Nonché due Europa League. Ma soprattutto è arrivato per due volte all’ultimo atto della Champions League.

Peccato che in entrambe le occasioni la maggior abitudine dei rivali cittadini del Real Madrid abbia prevalso sul sogno dei Colchonores di alzare al cielo la loro prima Champions della storia. Un sogno rimasto tale, e mai realizzato, dal lontano 1974, quando l’Atletico perse la finale dell’allora Coppa dei Campioni per mano del Bayern, che seppellì gli spagnoli con un netto 4-0.

Filipe Luis dice addio al calcio: tifosi commossi

Non ce l’ha fatta, Filipe Luis, a realizzare il sogno della parte biancorossa di Madrid. Il giocatore brasiliano, idolo dei tifosi perché degnissimo esponente di un modo di scendere in campo e di interpretare le partite che incarnava appieno lo stile dei Colchoneros, ha giocato ben 333 gare ufficiali, in tutte le competizioni, con la maglia del club iberico.

Il campione si ritira a 38 anni: commozione tra i tifosi
Filipe Luis, c’è l’annuncio dell’addio al calcio (LaPresse) – Wigglesport.it

Otto stagioni a Madrid – intervallate, alla fine del quarto anno, da una parentesi di un campionato al Chelsea – gli sono valse grande riconoscenza da parte del pubblico madridista. A 34 anni, forse logoro per i ritmi infernali e per la pressione esercitata da Simeone che pretende massima attenzione in ogni singolo minuto di ogni singola gara, il calciatore è tornato in Brasile. Dove avrebbe finalmente coronato il desiderio di vincere, per ben due volte, la Copa Libertadores. Ovvero la Champions sudamericana.

Con la bacheca personale ormai piena di trofei, e dopo aver vinto (quasi) tutto quello che c’era da vincere, il calciatore ha detto basta. Del resto 38 primavere non sono poche da portare sulle spalle. Filipe Luis ha annunciato che disputerà la sua ultima gara il 3 dicembre contro il Cuiabà. Non è da escludere che, prima della fine dell’anno, possa tornare a Madrid a raccogliere, per l’ultima volta, l’omaggio del calorosissimo tifo colchonero.

Impostazioni privacy