Addio Berrettini, il verdetto lascia di sasso: ora sappiamo la verità

Berrettini, era inevitabile che accadesse. Così la sentenza da lui pronunciata ha lasciato di sasso il popolo del tennis

Qualcuno ipotizzava già da tempo che fosse necessario. Inevitabile. Per qualcun altro, invece, si è trattato di un vero e proprio fulmine a ciel sereno. Perché non c’era nulla che non andasse, almeno all’apparenza, e perché non c’era stata, per l’appunto, alcuna avvisaglia. Nessun indizio che lasciasse presagire ciò che alla fine, invece, è accaduto.

Berrettini separazione Santopadre retroscena
Il rientro di Matteo Berrettini potrebbe slittare (Ansa) – Wigglesport.it

Sono trascorsi già due mesi da quando Matteo Berrettini e il suo storico allenatore, Vincenzo Santopadre, si sono detti addio. Per i tifosi è successo all’improvviso, ma è del tutto ovvio che la loro decisione sia maturata lentamente e nei tempi giusti. Nessuna lite, nessuna incomprensione, nessuna divergenza. Non c’è niente di tutto ciò dietro il loro addio, del quale ancora oggi si continua a parlare con una certa insistenza. C’era solo la voglia, evidentemente, di uscire dalle rispettive comfort zone e di confrontarsi con nuove persone e nuove avventure.

Il tennista romano, archiviato il passato con il mentore che lo ha affiancato per 13, bellissimi, anni, ha deciso di affidarsi alle mani sapienti di un allenatore dalla comprovata esperienza. Sarà Francisco Roig, ex alternate coach di Rafael Nadal, a guidarlo da questo momento in poi. Santopadre, invece, dal canto suo, sta ancora valutando il da farsi. Ha rivelato di avere ricevuto diverse proposte ma di non avere ancora deciso per quale delle tante propendere.

Berrettini, la frase non lascia dubbi

Mentre Berrettini lavora sodo in vista del suo rientro – che al momento parrebbe slittato per via di un nuovo problema al piede – e Santopadre decide chi prendere sotto la sua ala protettrice, una dichiarazione sul loro rapporto ha chiarito ulteriormente quanto avvenuto, facendoci intuire che dimenticare ciò che è stato non sarà, poi, tanto semplice.

Berrettini separazione Santopadre retroscena
Matteo Berrettini e Vincenzo Santopadre (LaPresse) – Wigglesport.it

È stato un piccolo choc, un piccolo trauma, è innegabile sia così. Credo che io e Matteo siamo stati bravi a proteggere il nostro rapporto, a non intaccarlo in alcun modo. È stato un allontanamento professionale“. Sono queste le parole, tanto sincere quanto crude, che Santopadre ha usato quando il Corriere dello Sport gli ha chiesto lumi sulla separazione sportiva che tanto stupore ha destato nel popolo del tennis.

Segno che è stato tutt’altro che facile, giunti ad un inevitabile bivio, decidere se fosse il caso di continuare a camminare insieme o se fosse meglio, invece, imboccare due sentieri opposti. “A volte è necessario prendere determinate decisioni ha osservato ancora l’allenatore romano – ma non significa che domani non si possa andare a cena insieme”. Perché certe cose, in fondo, non muoiono mai. E il loro splendido rapporto, evidentemente, è una di quelle.

Impostazioni privacy